18 gennaio 2020
Aggiornato 22:00
Cronaca

Crea un profilo Facebook falso con l'identità di un ragazzo disabile

Il cyberbullo era un coetaneo della vittima che è stato subito identificato dalla Polizia Postale

BIELLA – Social network arma a doppio taglio. Ancora una volta un minore è stato denunciato dalla sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni all'autorità giudiziaria.

La sostituzione di persona
il tutore di un ragazzo con gravissimi handicap, ha segnalato la creazione di un falso profilo del giovane che utilizzava immagini e dati ad esso appartenenti. Il ragazzo, già in difficoltà cn i rapporti sociali, dopo l'accaduto, ha subìto un grave contraccolpo psicologico, grazie alla tastiera ed al proprio profilo Facebook, infatti riusciva a mantenere un minimo di rapporti interpersonali. L'intervento della Polizia Postale ha permesso di individuare tempestivamente il luogo di utilizzo del profilo falso e di risalire alla famiglia del cyberbullo che ha confessato la sua responsabilità.