9 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Cultura

Il Maestro Pistoletto dà i voti ai giovani artisti europei

L'artista biellese è il presidente di giuria di Pomilio Blumm Prize, una gara a colpi di creatività in un programma di Sky Arte

BIELLA – Ieri sera è andata in onda la prima puntata Pomilio Blumm Prize il nuovo programma Tv di Sky Arte HD che racconta il mondo dell’arte contemporanea, spesso indecifrabile ai non addetti ai lavori. Uno dei tre presidenti di giuria del contest è Michelangelo Pistoletto. Il programma va in onda sui canali 120 e 400 di Sky Arte HD, per quattro lunedì, alle 20.15. Conduce Giacomo Nicolella Maschietti.

In gara con un'opera inedita
In ciascuna puntata la giuria fornisce un tema ai curatori Lorenzo Balbi, della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, e Fabiola Naldi, critica d’arte e curatrice indipendente, che hanno selezionato gli artisti emergenti ritenuti più adatti a svilupparlo. Gli artisti saranno invitati a realizzare un'opera inedita su un tema stabilito da giuria e curatori e ispirato a concetti come l'identità e la cittadinanza. Le telecamere seguiranno i concorrenti nelle fasi di ricerca e realizzazione dei loro lavori e saranno testimoni del giudizio che determinerà l'ammissione di uno dei due alla puntata finale. I curatori affiancano gli artisti e dialogano con loro, documentano le fasi della ricerca, della progettazione e della realizzazione delle opere. Alla fine di ogni puntata la giuria sceglie chi tra i due sfidanti accederà alla finale. Il vincitore riceverà un premio in denaro del valore di 10 mila euro.

I protagonisti
La giuria è composta oltre che da Michelangelo Pistoletto, da Alessandra Mammì, giornalista d’arte e da Gianfranco Maraniello, direttore del Mart di Trento e Rovereto. La gara che vedrà protagonisti sei artisti emergenti provenienti dall'area euromediterranea: la turca Fatma Bucak, il viennese Aldo Giannotti, il portoghese Délio Jasse, i milanesi Andrea Nacciarriti ed Elena Nemkova e il francese Thomas Teurlai.