15 agosto 2018
Aggiornato 18:30

Torna la Festa Celtica di Beltane che festeggia i suoi primi 20 anni

Dal 20 al 22 maggio al Parco Arcobaleno di Masserano si terrà una delle rievocazioni storiche più conosciuta in Italia e nel mondo con un fitto programma di eventi ed attività
La I Legio Italica per la prima volta alla Festa Celtica di Beltane
La I Legio Italica per la prima volta alla Festa Celtica di Beltane (Festa Celtica Beltane)

MASSERANO – Torna per il ventesimo anno consecutivo, dal 20 al 22 maggio, la festa celtica che ormai da anni si svolge al Parco Arcobaleno in località Beltane. Per festeggiare questo importante anniversario la festa aprirà agli antichi legionari romani con la I Legio Italica, un'associazione di Roma che ha ramificazioni in tutta Italia. I legionari arriveranno in cinquanta, abbastanza per simulare un accampamento spettacolare.

Una manifestazione storica
Il 1996 vede lo svolgimento della prima festa celtica al Castello di Zumaglia. La sede si è poi spostata al Castello di Massazza, e quindi a Magnano per l’edizione 2002, a Mottalciata per il 2003 ed il 2004, fino ad approdare alla sede attuale: il Parco Arcobaleno, nel comune di Masserano. Nel frattempo, il gruppo organizzatore Anticaquercia si è ingrandito ed ha migliorato la propria preparazione storica e culturale. Nascono il gruppo di danza Ysengarda e la Barbarian Pipe Band. Da attenti studi sull’estetica dell’epoca celtica e medievale vengono realizzati i costumi e gli accessori che rendono l’Anticaquercia tra i gruppi di rievocazione storica meglio attrezzati. Nascono quindi anche il gruppo d’arme e l’arceria storica. Giungono i primi riconoscimenti ed inviti da altre regioni d’Italia ed alle più significative manifestazioni celtiche e medievali nel nostro Paese.

Un ricco programma
L'evento prevederà un fitto programma di 3 giorni: concerti, stage di tiro con l’arco, scherma, corno, danze, arpa celtica, una serie di approfondimenti sulla cultura e tradizioni celtiche, conferenze, attività per bambini, dimostrazioni di combattimento e rievocazioni storiche, passeggiate didattiche nel bosco e anche la possibilità di celebrare un matrimonio druidico. Inoltre sarà allestito un mercatino che proporrà curiosità ed artigianato tipico del periodo celtico e medioevale di chiara ispirazione territoriale. Si parte venerdì 20 maggio alle 17 con l'apertura dei campi storici, l'inizio degli stage di armi e strumenti tradizionali, giochi e danze e spiritualità dalle 21 concerti e divertimento. Sabato 21 e domenica 22 maggio via alle conferenze dal mattino fino al tardo pomeriggio poi di nuovo musica ed attività. Durante tutta la festa sara' allestito un mercatino che proporra' curiosita' ed artigianato tipico del periodo celtico e medioevale di chiara ispirazione territoriale. Il motto della Festa e' sempre lo stesso da 20 anni: Musica, Magia e Idromele!