23 maggio 2018
Aggiornato 12:30
Cronaca di Biella

Costringeva l'ex fidanzata a prostituirsi: arrestato

Manette per un biellese di 45 anni che, da tempo, obbligava una ragazza a concedersi all'interno di un camper posteggiato vicino alla stazione ferroviaria

BIELLA - Costringeva l'ex fidanzata a prostituirsi, sotto la minaccia di rendere pubbliche alcune fotografie compromettenti di quando stavano insieme. Un biellese di 45 anni è stato quindi arrestato dal personale della Questura, al termine di un'indagine che ha visto anche il contributo della polizia postale per una serie di riscontri informatici di quanto avveniva da diverso tempo. Nei guai anche un'altra persona, con l'accusa di favoreggiamento. L'uomo avrebbe costretto la donna a concedersi dietro pagamento, all'interno di un camper, posteggiato nei pressi della stazione ferroviaria. Proprio gli agenti della Polizia postale hanno convocato in Questura la donna, poiché persona informata sui i fatti, nell'ambito di un'altra indagine. La donna (spontaneamente) avrebbe raccontato della situazione di cui era vittima. E cioè del ricatto di rendere pubblici su Internet fotografia e filmati, che la ritraevano in atteggiamenti intimi. Le indagini hanno confermato la sudditanza psicologica della donna e i numerosi clienti incontrati. L'uomo è quindi in custodia cautelare in via dei Tigli, accusato di estorsione e sfruttamento della prostituzione.