25 maggio 2018
Aggiornato 03:00
Economia

Produzione industriale: il Biellese cresce più della media Piemontese

Il 2016 è iniziato con il segno più per le imprese in regione, che nei primi tre mesi dell'anno hanno registrato una crescita del 2,2 per cento. Trimestre positivo anche per il capoluogo laniero, che ha segnato un +2,6 per cento

Filati (© Diario di Biella)

BIELLA – Il 2016 è iniziato con il segno più per le industrie piemontesi, che nei primi tre mesi dell'anno hanno registrato una crescita della produzione del 2,2 per cento. Trimestre positivo anche per Biella, che ha segnato un +2,6 per cento.

Vco la più dinamica, Asti l'unica negativa
I dati sono stati diffusi da Unioncamere nell'ambito della consueta collaborazione con Confindustria Piemonte, Intesa Sanpaolo e UniCredit. La rilevazione ha coinvolto 1.259 imprese manifatturiere, per un numero complessivo di 94mila 938 addetti e un valore pari a oltre 54 miliardi di euro di fatturato. In regione unico segno meno per la provincia di Asti (-0,5%), mentre il territorio più dinamico è risultato il Verbano Cusio Ossola (+8,4%). Seguono le province di Alessandria (+4,5%), Vercelli (+3,1%), Cuneo(+1,9%), Torino e Novara (+1,3%).