17 agosto 2018
Aggiornato 05:00

Si allontanano dal centro d'accoglienza per tre giorni. Denunciati

Due giovani nigeriani dovranno (teoricamente) lasciare il territorio nazionale. Per 72 ore erano scomparsi senza preavviso dalla struttura di protezione di Zimone

BIELLA - Dovranno lasciare il territorio nazionale due cittadini nigeriani (28 anni uno e 32 l'altro), responsabili di essersi allontanati da una struttura di accoglienza per migranti a Zimone. I due giovani avevano fatto richiesta di protezione internazionale. Avendo violato l'obbligo di non assentarsi senza motivo (per circa tre giorni) dovranno risponderne anche alla giustizia italiana. I due africani, inoltre, una volta rientrati nel centro accoglienza avrebbero per alcuni giorni avuto un atteggiamento sopra le righe con altri ospiti. Da qui il provvedimento. Per legge hanno 15 giorni di tempo. Statistiche alla mano, ovviamente, risulta difficile pensare che queste persone abbandonino il territorio italiano. Molto probabilmente andranno ad infoltire il numero di "invisibili" e di clandestini che vivono nelle grandi aree metropolitane.