9 dicembre 2019
Aggiornato 11:30
Arte

Pistoletto tra i 100 artisti viventi più venduti alle aste

L'artista biellese è al 38esimo posto della classifica dei più quotati al mondo. Le sue opere d'arte contemporanea sono richiestissime da espositori e collezionisti

BIELLA – Michelangelo Pistoletto, uno degli artisti biellesi più quotati al mondo è al 38esimo posto nella classifica degli artisti viventi che tra il 2011 e il 2016 hanno venduto di più alle aste di arte contemporanea. La notizia arriva da Artnetnews, il magazine on line redatto da Artnet Auction Price Database, l’usatissimo database internazionale dei risultati d’asta che ha pubblicato la classifica dei 100 artisti viventi che hanno realizzato i migliori risultati di vendita ed anche le classifiche dei singoli pezzi battuti in asta alle cifre più alte.

Il primo in classifica
Il primo della classe? Con un miliardo e duecento milioni di dollari di valore nell'arco di cinque anni si aggiudica la prima posizione della classifica Gerhard Richter, tedesco classe 1932, ha visto oltre 1400 sue opere all'incanto nel quinquennio, grazie anche a una pittura che, per quanto fondamentale come ricerca, resta anche legata a forme tradizionali che la rendono più vendibile rispetto ad altre esperienze d'avanguardia.

Gli italiani
Degli italiani il primo in classifica, al 30esimo posto, è Enrico Castellani, seguito subito dopo da Michelangelo Pistoletto e da Maurizio Cattelan, che non va oltre la 56esima posizione. Questa classifica potrebbe influenzare gli collezionisti o le scelte di allestimento degli espositori che hanno la fortuna di possedere opere di questi grandi artisti.

Intanto a Cittàdellarte
Partirà a luglio il nuovo corso di quattro settimane Art in Fashion, frutto della collaborazione tra Polimoda, Istituto internazionale di fashion design e business, e Cittadellarte-Fondazione Pistoletto. Le iscrizioni per il corso, che offre l’opportunità di vivere una full immersion nei mondi della moda e dell’arte tra Biella e Firenze, si chiudono il 15 giugno.
Durante le prime settimane i partecipanti saranno condotti da Cittadellarte Fashion BEST Studios in un percorso attraverso le ultime novità in materia di arte, moda e sostenibilità: dalla creazione di abiti con i migliori tessuti italiani, alla visita e alla collaborazione con i più esclusivi produttori di tessuti al mondo che hanno sede sul territorio biellese, nonché con Tessile e Salute, autorevole organizzazione in termini di sostenibilità dell’industria tessile. La seconda parte del corso si svolgerà invece a Firenze, al Polimoda: qui gli studenti impareranno a tradurre le proprie creazioni in un portfolio, con elementi di styling e comunicazione del prodotto, inclusa la realizzazione di uno shooting fotografico professionale. Parte integrante del corso saranno la visita presso i massimi produttori di tessuti a Biella, la guest lecture di un esperto di moda internazionale e lo sviluppo di un progetto personale, oltre ad una consulenza ad hoc di docenti e professionisti del settore per individuare il potenziale e il percorso più indicato per ogni studente. Per informazioni e iscrizioni: Polimoda, Ufficio Informazioni e Orientamento –  orientation@polimoda.com o tel 055 2750628.