20 settembre 2020
Aggiornato 11:30
Cultura

A Biella per la Giornata Mondiale dei Rifugiati l'evento #FameDiLibertà

Un momento per promuovere l'incontro, il dialogo e l'apertura tra storie e culture diverse con un ricco programma

BIELLA – Sabato 18 giugno in occasione della Giornata Mondiale dei Rifugiati 2016 si terrà l'evento #FameDiLibertà, presso i Giardini Zumaglini, per costruire comunità aperte e solidali per un futuro condiviso, ricordando la firma da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Convenzione di Ginevra nel 1951.

Incontro, dialogo e apertura
Un evento che coinvolgerà tantissime persone, una possibilità d’incontro, di dialogo, di apertura per far tornare il cuore della città a pulsare di energie vitali con lo sguardo al domani condiviso. Sarà una giornata dove i protagonisti saranno i richiedenti asilo e rifugiati ospiti nel biellese; una giornata d’informazione, di storie, di testimonianze, di realtà, di arte e di musica; una giornata d’invasione, un’invasione di pace, di solidarietà, di star bene assieme, di dignità, di memoria, di consapevolezza e di impegno. Unici strumenti per costruire il domani condiviso.

Il programma
Dalle 15 alle 18 ai Giardini Zumaglini si terranno workshop tematici di discussione su migrazione e sviluppo, strategie d’accoglienza: invasione?, tratta e traffico di esseri umani, diritti umani e diritti dei lavoratori. Dalle 14 stand informativi sull'immigrazione. Alle 18.15 si terrà la marcia #FameDiLibertà, Sì all'accoglienza No ai muri con partenza dai Giardini Zumaglini, lungo Via Italia, arrivo a Cittadellarte. Dalle 19.30 alle 21 Cittadellarte - Ridisegnamo il Mediterraneo., restituzione collettiva dei workshop tematici alle 21.15 cena gestita da Altromercato, alle 22 conclusione della giornata con musica al Concept.