20 ottobre 2017
Aggiornato 10:30
Eventi

Gli Orti della Malpenga in mostra su Vogue.it

La villa e il parco di Vigliano Biellese da anni ormai ospita un evento unico per il nostro territorio con una serie di particolarità sul tema della biodiversità

La Villa della Malpensa e parte del suo parco (© Diario di Biella)

BIELLA – Villa La Malpenga è su Vogue.it. La splendida residenza di proprietà del conte Panza di Biella, che si staglia sulla collina di Vigliano Biellese, fa notizia soprattutto grazie al suo splendido parco che ormai da tre anni ospita nel suo grande parco progettato dagli architetti Roda, la mostra mercato gli Orti della Malpenga.

Un'insolita specialità
Le insalate de La Malpenga sono diventate la «specialità della casa» grazie a Vittorio Buratti, che nei suoi viaggi negli angoli più disparati, trovava sempre il tempo per acquistare sementi di insalate da riportare a Vigliano e lì coltivare. Si dice che l’orto fosse arrivato ad offrire settanta varietà diverse d’insalata. Anche dopo la scomparsa di Vittorio Buratti, la famiglia ha continuato nella tradizione della coltivazione delle insalate.

Gli Orti della Malpenga
Durante i due giorni dedicati agli orti, è possibile assaggiare oltre 30 tipi di insalata le varietà di stagione a settembre (l'edizione 2016 è in programma per il 17 e il 18 settembre). L’evento è patrocinato dal FAI e vede la collaborazione di Slow Food e la partecipazione dei maggiori produttori di eccellenze biellesi. Un momento di incontro sia sul tema della biodiversità ma anche di riflessione sul futuro del nostro territorio.

Le novità della manifestazione
Tra le proposte all'interno degli Orti de La Malpenga merita senz’altro attenzione la serra del FAI, che quest’anno ospiterà le piante tessili. Una scelta che sottolinea il forte legame con la storia industriale del biellese proiettando le giovani generazioni verso il futuro del territorio. Interessante anche la nuova edizione del concorso ScherzosOrto, in cui tutti possono portare i prodotti più bizzarri delle proprie coltivazioni, la mostra dei produttori locali a cui quest’anno si aggiungono anche polli e galline, la visita guidata al frutteto curato dall’istituto Tecnico Agrario Vaglio Rubens di Biella e tanto altro ancora.