22 agosto 2019
Aggiornato 21:30
Cronaca di Biella

Ronco, straniero ubriaco. Arrivano i carabinieri. Rissa in ospedale

A chiedere l'intervento delle forze dell'ordine, il personale della struttura che a frazione Vercellino accoglie i migranti. Al Pronto soccorso, quasi rissa tra due medici

RONCO - Non c'è pace nella piccola frazione di Vercellino. La presenza di cittadini stranieri, infatti, continua a creare problemi e malumori tra i residenti. Nella notte di domenica, un giovane originario dal Camerun, è tornato nella struttura che lo ospita ubriaco. A chiamare i carabinieri è stato proprio un operatore del centro. Il giovane è così stato segnalato alla Prefettura. Un passaggio che ovviamente rischia di non aiutarlo nel suo percorso di accoglienza sul suolo italiano.

BIELLA - Rissa sfiorata, nei giorni scorsi, nel Pronto soccorso dell'ospedale biellese. Protagonisti, due medici. Non sono chiare le ragioni dello scontro che, per fortuna, è stato solo verbale per quanto animato. Probabilmente vecchi attriti o opinioni diverse su turni e incombenze. Di sicuro pare essere mancato davvero poco perché i due si mettessero le mani addosso. Personale ospedaliero, infatti, capita la situazione, ha pensato bene di chiamare le forze dell'ordine. E proprio il personale della Questura è stato necessario per riportare la calma tra i due (un chirurgo ed un internista). Gli uomini in divisa si sono limitati a raccogliere le testimonianze di tutti i preseni. Non ci sarebbero stati problemi per i pazienti presenti nella struttura.