2 giugno 2020
Aggiornato 17:00
Immigrazione

L'ex hotel Colibrì di Biella è diventato un nuovo centro d'accoglienza per stranieri

Per ora sono quattro i richiedenti asilo ospitati. Ma la struttura ne può accogliere una quarantina. Gestisce l'ex discoteca una cooperativa di Vercelli
La Prefettura di Biella avrà il compito di gestire la complessa partita dell'immigrazione
La Prefettura di Biella avrà il compito di gestire la complessa partita dell'immigrazione Shutterstock

BIELLA - L'ex hotel Colibrì è diventato ufficialmente, nei giorni scorsi, un centro di accoglienza per stranieri. Per ora sono quattro le persone ospitate in via Cerruti, la cui capacità ricettiva però è stata valutata adeguata per una quarantina di richiedenti asilo. A gestire la struttura è una società/cooperativa di Vercelli, la Versoprobo. Nel Biellese non ha in carico altre strutture, ma in Piemonte lavora in ben 14 centri (con circa 800 persone). L'ex hotel è molto conosciuto dai biellesi, perché nei decenni passato oltre che una struttura ricettiva ha accolto una discoteca molto alla moda ("Charlie Brown") e poi un night.