28 marzo 2020
Aggiornato 10:30
Sicurezza

Viverone: movida estiva sotto blindata

Misure di sicurezza aumentate e regole più stringenti per le serate al lungolago biellese. Ecco le nuove disposizioni del sindaco Carisio

VIVERONE – Nottate blindate per la movida nella giornata di mercoledì, da sempre dedicata al ballo latino americano e nel weekend. Sul lungo lago, ormai sistematicamente, tra pattuglie della polizia ed una dei carabinieri di Cavaglià che si alternano con i colleghi di Salussola, la presenza di divise è massiccia.

Tanti i punti di controllo
Controlli dunque in diversi punti del paese: lungo la passeggiata in riva al lago e all’altezza della rotonda, prima della discesa che porta verso i locali della movida, dove abitualmente tante persone ballano o chiacchierano. Una richiesta quella sulla sicurezza portata avanti dal sindaco Renzo Carisio e presentata circa un mese fa alla Prefettura di Biella. Nelle belle serate estive sul lungo lago si riversano circa duemila giovani ed i controlli messi in atto dalle forze comunali non erano più sufficienti.

Musica bassa dopo mezzanotte e mezza
Volume ridotto anche per la musica con l'istituzione di un orario, mezzanotte e mezza, dopo il quale l'impatto sonoro della movida va decisamente ridotto. Un accorgimento preso in considerazione in una riunione con gli operatori che hanno firmato un accordo con il sindaco Carisio per attenersi alle disposizioni sugli orari della musica nella movida.