31 ottobre 2020
Aggiornato 07:00
Catastrofi naturali

Terremoto in centro Italia: la testimonianza di una famiglia Biellese

Enrico Fasano, di Castelletto Cervo, si trova a Campofilone (Fm) con moglie e figli per le vacanze. Al Diario di Biella ha raccontato: «Per fortuna stiamo tutti bene ma la paura è stata molta. Ci siamo svegliati di soprassalto e in casa tremava tutto. Ho avvertito diverse scosse»

CAMPOFILONE - «Per fortuna stiamo tutti bene ma la paura è stata molta. Ci siamo svegliati di soprassalto e in casa tremava tutto. Ho avvertito diverse scosse», ha detto al Diario di Biella Enrico Fasano, biellese di Castelletto Cervo che al momento si trova a Campofilone in provincia di Fermo in vacanza con la famiglia. Il terremoto di magnitudo 6 che questa notte ha squassato il centro Italia li ha sorpresi nel sonno: «Ci troviamo in un paese rurale a circa 12 chilometri di distanza dall'epicentro della tragedia», ha continuato Fasano. «Non appena ci siamo svegliati mia moglie, che in passato ha già avuto a che fare con terremoti anche più forti di questo, ha capito immediatamente cosa stava succedendo. Quindi siamo corsi in camera dei bambini e li abbiamo fatti accovacciare sotto un tavolo. Poi siamo usciti sulla terrazza, perché temevamo possibili crolli delle scale nela casa di due piani che ci ospita».