27 giugno 2019
Aggiornato 12:30
Terremoto

Roberto Pella rinuncia all'indennità per i comuni terremotati

9 mila euro a favore dei luoghi colpiti dal sisma in centro Italia. Questa la decisione del sindaco di Valdengo approvata all'unanimità dal consiglio comunale

BIELLA - E' lo stesso Roberto Pella a comunicare la decisione approvata all'unanimità anche dal suo consiglio comunale: «Sono felice di poter aiutare concretamente i miei colleghi sindaci dei comuni colpiti dal terremoto in quanto essendo sindaco di un piccolo comune come il loro, conosco bene le preoccupazioni e le scelte che come sindaci dovranno prendere, ma soprattutto il dolore che proveranno come cittadini di una comunità di cui si conosce nome, storia ed indirizzo di ogni concittadino». Il sindaco di Valdengo è anche vicepresidente di Anci in rappresentanza dei Piccoli Comuni. Pella ha rinunciato a sei mensilità di indennità di carica, pari a un totale di 9mila euro, a favore dei tre comuni più colpiti dal terremoto che ha devastato l'Italia centrale: Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto.

Le decisioni del consiglio comunale
La cifra è stata stanziata in un apposito capitolo, suddivisa in parti uguali di 3000 euro, in sostegno dei centri terremotati. Nel consiglio comunale di Valdengo è stato approvato anche un ordine del giorno che fa proprie le proposte dell’Anci in merito alle iniziative a favore dei territori colpiti dal sisma e indicate nella lettera che il presidente Fassino ha indirizzato a tutti i sindaci. Si è anche deliberato la devoluzione del gettone di presenza del consiglio che si è svolto da parte di tutti i consiglieri, la decisione di procedere alla raccolta di ulteriori fondi per i comuni terremotati sensibilizzando, attraverso una comunicazione ufficiale, i cittadini di Valdengo, le aziende che hanno sede nel territorio comunale e l'istituto comprensivo scolastico di Valdengo. Questi fondi verranno versati sull’apposito conto corrente che Anci ha dedicato all’Emergenza Sisma Centro Italia. «Ringrazio il presidente Fassino, il nostro segretario generale Nicotra e tutta l’Associazione – ha concluso Pella – per come stanno coordinando le varie iniziative a supporto delle zone colpite da questa tragedia».