21 aprile 2021
Aggiornato 19:30
Vita all'aria apert

Funghi: nonostante il pessimismo eccoli spuntare anche nel Biellese

I tanto ttesi porcini sono arrivati anche nei nostri boschi come testimoniano i primi fortunati che hanno deiso di condividere le foto dei loro raccolti su Facebook. La stagione però potrebbe non essere delle migliori, secondo gli esperti

BIELLA - Forse il 2016 non sarà un anno particolarmente buono per i funghi, ma qualcuno ha incominciato a trovare i primi porcini nei boschi che sovrastano il Biellese come testimoniano le foto dei «trofei» che incominciano a essere pubblicate su diverse pagine Facebook dedicate al nostro territorio. La buona notizia non è passata inosservata fra i ristoratori, che stanno incominciando a proporre menù dedicati al re dei funghi, il porcino. Come anticipato però quest'anno gli esperti non prevedono raccolte miracolose: il caldo e le scarse precipitazioni dell'estate infatti non hanno creato il clima ideale perché possano svilupparsi i funghi. Le condizioni ottimali per la nascita e lo sviluppo dei funghi infatti prevede temperature cromprese tra i 10 e i 25 gradi e terreno umido, mentre ancora in questi giorni il termometro ha sfiorato i 30 gradi e le precipitazioni evaporano velocemente.