2 luglio 2020
Aggiornato 20:30
Cronaca

Valerio Vassallo arrestato per stalking

Manette ai polsi questa mattina da parte dei Carabinieri per il noto contestatore biellese, diventato un caso nazionale per le sue proteste in difesa degli animali. Nel luglio scorso scontro con la l'ex fidanzata e l'amico.

BIELLA - Manette ai polsi per Valerio Vassallo, leader del Movimento etico di tutela ambientale. L'arresto è avvenuto questa mattina, da parte dei carabinieri. L'accusa è di stalking. In pratica avrebbe perseguitato la sua ex compagna e il suo amico, per mesi. I fatti risalirebbero allo scorso mese di giugno. Ora si trova in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria. Vassallo questa mattina è stato invitato a presentarsi in Tribunale. L'uomo ignaro di cosa l'aspettava, s'è presentato convinto di dover rispondere di una delle sue tante proteste spettacolari. Invece i militari gli hanno contestato le accuse e formalizzato l'arresto.

Il punto
Vassallo, noto anche a livello nazionale, grazie a polemiche televisive o diventate virali su Internet, è stato arrestato per i suoi comportamenti nei confronti della sua ex fidanzata Giulia, una milanese di 23 anni, in passato presidente del «Meta». Nel luglio scorso la fine del rapporto aveva portato ad uno scontro fisico, nel quale Vassallo aveva avuto la peggio, innescando però una serie di indagini da parte delle forze dell'ordine. Oggi il colpo di scena.