25 febbraio 2021
Aggiornato 11:30
Industria & Cultura

Aperta al pubblico la nuova biblioteca UIB

L’inaugurazione venerdì. Il presidente Carlo Piacenza: «La storia va conservata e condivisa. Per questa ragione abbiamo voluto aprire questo nostro patrimonio alla cittadinanza, al territorio».

BIELLA - la nuova biblioteca dell'Unione Industriale è ufficialmente aperta a tutti i biellesi. L’inaugurazione di venerdì ha dato il via ad un’innovazione nel trattamento del patrimonio storico-imprenditoriale custodito in via Torino, che ora sarà accessibile e condiviso. Dai libri sul Biellese, alle testimonianze imprenditoriali fino studi economici e ricordi pubblicazione del DocBi, per un totale di 3 mila documenti consultabili.

Il commento del presidente Carlo Piacenza
«La storia dell'Unione Industriale Biellese - ha commentato il presidente Carlo Piacenza - può essere raccontata attraverso i documenti variegati che sono stati raccolti in più di 150 anni, testimonianza ancora viva delle imprese e degli imprenditori, delle tematiche economiche e delle vicende locali, dei ricordi della 'ordinaria amministrazione' che si è svolta fra queste mura. La biblioteca dell'Associazione raccoglie una piccola e preziosa antologia di volumi che vanno dalle pubblicazioni più tecniche rivolte all'industria fino a volumi inerenti il Biellese in generale. Per questa ragione abbiamo voluto aprire questo nostro patrimonio alla cittadinanza, al territorio. Il passato, la tradizione, gli anni di storia sono una ricchezza inestimabile che, sono convinto, vada non solo conservata ma anche condivisa».

La biblioteca
Nel locale attrezzato per la consultazione, accessibile dall'ingresso principale, è raccolto circa il 20 per cento del corpus archivistico mentre la maggior parte dei documenti già catalogati si trova nell'archivio interno: ad oggi i documenti consultabili sono circa 3000, ma il patrimonio documentale è stimabile a 40.000. L'archivio, come illustrato da Danilo Craveia, privilegia le pubblicazioni dell'associazione, un vasto materiale di «letteratura grigia» che spazia da documenti tecnici a ricerche settoriali fino ai documenti sulle colonie estive realizzate dall'associazione tra il 1947 e gli anni Settanta, oggetto della mostra in corso a Casa Zegna. Fiore all'occhiello della biblioteca sono due centinaia di pubblicazioni anteriori al 1900 su argomenti disparati, oltre a due registri di fabbrica del XVII-XVIII secolo. La biblioteca UIB sarà aperta al pubblico ogni mercoledì su appuntamento. Informazioni e prenotazioni: 015 84 83 296.