16 ottobre 2019
Aggiornato 08:30
Cronaca

Anche Mongrando dà un giro di vite alle slot machine

A breve in paese non si potrà giocare dalle 22 alle 10. Riunione animata tra rappresentanti del Comune e negozianti. La soddisfazione del sindaco Tony Filoni

MONGRANDO - Giro di vite sulle slot machine: anche in paese orari ridotti per giocare con i video-poker nei locali pubblici, provvedimento che verrà preso per adempiere alla legge regionale, approvata a maggio. L’ordinanza che verrà presa limiterà a 12 le ore di apertura delle sale gioco e il funzionamento dei cosiddetti «apparecchi di intrattenimento con vincite in denaro». D’ora in avanti non si potrà giocare dalle ore 22 alle 10, tutti i giorni, festivi compresi. Le stesse limitazioni d’orario dovranno essere osservate dai titolari di altri esercizi commerciali come bar, ristoranti, tabacchi, ricevitorie lotto, agenzie di scommesse e negozi dove siano installati video-poker e slot perché nelle ore di pausa gli apparecchi dovranno essere spenti tramite apposito interruttore elettrico.

Il punto
In merito a questo, i rispettivi titolari degli esercizi commerciali del Comune sono stati preventivamente avvisati con una convoca che lì ha resi partecipi il giorno 29 settembre 2016 presso la sala consiliare e, nonostante il dibattito su un tema «caldo» come quello trattato e visto il provvedimento regionale che andrà a restringere in maniera forte (quando entrerà in vigore) il loro lavoro, il grande senso di responsabilità a portato a condividere l’orario di chiusura slot come da ordinanza emessa.