18 novembre 2018
Aggiornato 14:30

Trovano le chiavi per aprire le casse dei parcometri e le consegnano

Padre e figlia protagonisti di una storia di onestà. «Un addetto se ne era dimenticato...». Le prendono in carica gli agenti della polizia municipale

BIELLA - Trovano un mazzo di chiavi per aprire le cassette portamonete dei parcometri e lo consegnano alla polizia locale. Il gesto di onestà ha per protagonisti Stefania Barbera e suo padre Paolo, residenti in provincia. «Era martedì sera - racconta la donna - e con papà mi ero fermata in piazza Primo Maggio, a Biella, per fare alcune commissioni. Erano circa le 18. Mi sono avvicinata alla colonnina per prendere il ticket e ho visto il mazzo di chiavi attaccato alla serratura. L'addetto lo aveva dimenticato».

La storia
Subito chiama il padre che non ha esitazioni e contatta immediatamente il 112. «Negli stessi istanti - continua Stefania Barbera - è transitata una pattuglia della Polizia locale. L'abbiamo fermata e raccontato quanto stava accadendo». Gli agenti hanno preso in custodia le chiavi e ringraziato la coppia per la sua onestà. In zona non esistono telecamere di sicurezza e qualcun altro, di notte, avrebbe potuto svuotare tutte le colonnine, senza il timore di essere scoperto. «Certo - conclude Stefania Barbera - sono fiera di quello che ho fatto. Mi sono sentita bene dopo aver compiuto questo gesto. Io e mio padre non abbiamo avuto esitazioni. Tutti quei soldi, perchè le chiavi erano davvero tante, avrebbero fatto gola a chiunque, specialmente di questi tempi. Noi abbiamo preferito comportarci onestamente».