23 ottobre 2018
Aggiornato 20:00

Addio al Corpo Forestale: le 18 unità entreranno nell'Arma

Riorganizzazione nelle Forze armate. Il Comando di via Pietro Micca perderà il titolo di provinciale

BIELLA - Saranno 18, tra uomini e donne in forza al Corpo Forestale di Biella, a mettere sul berretto d'ordinanza, dal prossimo primo gennaio, la Fiamma distintiva dell'Arma dei carabinieri. In base al decreto legislativo riguardante la riorganizzazione delle Forze Armate, infatti, la Forestale non esisterà più e verrà inglobata nel Reparto tutela ambientale, agroalimentare e forestale della Benemerita, mantenendo di fatto le stesse funzioni.

Cosa succederà?
Ecco lo scenario che si aprirà in provincia. Il Comando provinciale di via Pietro Micca, a Biella, dove operano otto unità, perderà ovviamente il titolo di "provinciale" e resterà comando semplice. Le stazioni di via Amendola (3 unità), sempre a Biella, Sordevolo (4), Pray (1) e Masserano (2) resteranno in funzione. Almeno per il momento. Per quello che riguarda le divise, manterranno il verde tradizionale. Cambieranno ovviamente le mostrine, che saranno quelle dell'Arma, anche nell'ottica di una politica di risparmio. Il costo, se venissero cambiate, sarebbe iperbolico, perchè riguarderebbe anche i veicoli in dotazione. Si sta infatti discutendo in questi giorni, a Roma, se far ridipingere i mezzi di blu e rosso, o cambiare soltanto la dicitura "Corpo Forestale" con "Carabinieri». Sembra che la seconda ipotesi, per ora, sia quella più avvalorata.