18 novembre 2018
Aggiornato 15:00

Cibo ed eccellenze, nuovo negozio in via Italia

Apertura in centro, domani, di un temporary store che offrirà ai visitatori i vini e i prodotti locali
L'inaugurazione è prevista per domani
L'inaugurazione è prevista per domani (Assaggioanordovest)

BIELLA - Trenta giornalisti specializzati in enogastronomia accreditati, diciotto dei quali provenienti dall’estero, 500 visitatori ai banchi d’assaggio dell’ex Lanificio Pria nei due pomeriggi di apertura, il tutto esaurito alle cene a tema nei ristoranti locali, alcuni dei quali hanno dovuto fare il bis il giorno successivo pur di accontentare tutte le richieste: sta nei numeri il buon risultato ottenuto da Assaggioanordovest, seconda edizione dell’appunta- mento-vetrina delle eccellenze dell’enogastronomia biellese. Una vetrina che si trasferirà in via Italia, nel cuore del centro storico cittadino: qui sarà inaugurato sabato 26 novembre alle 18,30 un temporary store che offrirà ai visitatori i vini e i prodotti locali.

Parlano i protagonisti
«Questo buon successo è uno stimolo e uno spunto per fare meglio per l’edizione del 2017» commenta Silvia Rivetti, nella doppia veste di presidente dell’Associazione Vignaioli e produttore (per l’etichetta Villa Era di Vigliano). «In molti, compresi i giornalisti stranieri presenti, ci hanno chiesto di poter tornare. Li accontenteremo senza alcun dubbio». La «tre giorni» dedicata ai prodotti di eccellenza, con molte finestre dedicate alla cultura, ha radunato sotto lo stesso tetto diciassette aziende produttrici biellesi, con ospiti sei cantine francesi della zona dello Champagne e i produttori dell’associazione Vinnatur che tutela e promuove i vini naturali. Numerose le presenze non biellesi, ma anche quelle qualificate, tra cui Enzo Vizzari, «biellese adottivo» benché bresciano di nascita e direttore de Le Guide de l’Espresso. «Tra i momenti più emozionanti» aggiunge Silvia Rivetti «mi piace ricordare la verticale delle annate storiche dei nebbioli a Villa Era a Vigliano, dove è stato possibile degu- stare vini nobili e antichi. La bottiglia più vecchia recava sull’etichetta l’anno 1889».

Il negozio
È conseguenza diretta di Assaggioanordovest il negozio temporaneo che sabato 26 novembre sarà inaugurato in via Italia 8. Le vetrine nel «corso» cittadino daranno visibilità ai vini dei produttori locali già protagonisti del passato weekend. Ma ci saranno anche altri prodotti, dai formaggi del caseificio Rosso ai salumi e alla paletta dell’azienda candelese Gabba, fino ai liquori e ai distillati di La Culma di Casapinta e ai prodotti naturali della Cascina La Noce del Favaro. Il taglio del nastro è presvisto per le 18,30, con un aperitivo per i visitatori. Il negozio resterà aperto fino a febbraio, coprendo il periodo del Natale e quello dei saldi invernali. «Ma potrebbe diventare» ammette Silvia Rivetti «un qualcosa di più definitivo».