23 ottobre 2018
Aggiornato 21:00

Biella, stranieri all'ex hotel Coggiola?

Lega Nord contro l'apertura di un nuovo centro per immigrati in via Cottolengo. Manca però ancora la conferma da parte della Prefettura
La struttura è chiusa da diversi anni
La struttura è chiusa da diversi anni (Diario di Biella (M))

BIELLA - Un altro hotel (ex in realtà) cittadino trasformato in centro di accoglienza per migranti? E' quello che sospettano, e in buona parte sostengono, Giacomo Moscarola e Michele Mosca di Lega Nord. Dopo l'hotel Colibrì, ad diventare sede di cittadini stranieri sarebbe l'ex hotel Coggiola che si trova in via Cottolengo. A coinvolgere gli esponenti del partito di Matteo Salvini, alcuni residenti, dopo aver visto avviati alcuni lavori di ristrutturazione. E dalle voci raccolte, appunto, il tutto sarebbe finalizzato ad un nuovo spazio affittato da qualche cooperativa per la gestione del soggiorno in Italia dei alcuni richiedenti asilo. La pubblicazione di un bando per la gestione della struttura non sarebbe ancora avvenuta, da parte della Prefettura. Ma pare questione di giorni o settimane. Il Carroccio locale ha annunciato una dura battaglia politica nel caso di un nuovo centro per stranieri nel territorio biellese, in questo caso nel cuore della città.

L'ex hotel è strutturato su più piani

L'ex hotel è strutturato su più piani (© Diario di Biella (M))