16 dicembre 2018
Aggiornato 09:00

Il ritorno della Banca del Giocattolo

Dal 1° all'8° dicembre sarà possibile fare una donazione nei punti raccolta nei Comuni del territorio. Materiale ai bambini bisognosi e alle popolazioni colpite dal terremoto nelle Marche
Una bella foto dell'edizione passata
Una bella foto dell'edizione passata (Banca del giocattolo)

BIELLA - Torna la raccolta in 46 sportelli del Biellese dal 1 al 8 dicembre 2016, di giocattoli in buono stato d’uso. Lo scorso anno la Banca del Giocattolo, grazie alla solidarietà dei bambini del territorio ha donato più di 6 mila giocattoli a chi ne aveva bisogno. Quest’anno, oltre alle famiglie locali, sono in attesa anche le scuole delle popolazioni delle Marche colpite dal recente sisma.

Chi ha aderito
Tra i Comuni protagonisti della raccolta, oltre a Biella, Ailoche, Andorno Micca, Bennna, Brusnengo, Candelo, Cavaglià, Casapinta, Castelletto Cervo, Cerreto Castello, Cerrione, Cossato, Crevacuore, Curino, Donato, Gaglianico, Graglia, Massazza, Mongrando, Mottalciata, Mosso, Muzzano, Netro, Occhieppo Superiore, Piatto, Ponderano, Portula, Pray Biellese, Quaregna, Ronco, Sala, Sandigliano, Soprana, Sostegno, Tavigliano, Ternengo, Torrazzo, Vadengo,Valle Mosso, Verrone, Vigliano, Viverone, Zimone, Zubiena, Zumaglia. 

Il progetto
Ad ogni donazione il bambino riceverà un assegno simbolico, attestante il versamento alla banca e recante la filosofia dei volontari: chi versa gioia.. preleva amore. Quest’anno i volontari stanno ultimando il trasloco dei magazzini a Biella Vaglio ed a Valle Mosso.