18 ottobre 2018
Aggiornato 10:04

Biella, nuovo centro commerciale in via Ivrea. Al Comune 300 mila euro

Con i soldi incassati l'amministrazione del sindaco Marco Cavicchioli pagherà l'organizzazione della tappa del Giro d'Italia, la cestovia del Camino e le manifestazioni di Natale.
Il cantiere di via Ivrea
Il cantiere di via Ivrea (Comune di Biella)

BIELLA - Una variazione di bilancio per incamerare gli oneri di urbanizzazione del progetto del supermercato di via Ivrea è stato al centro del consiglio comunale di ieri. Il conto economico del 2015 deve tenere conto degli oltre 300 mila euro che Biella incassa come contropartita dai costruttori del centro commerciale che aveva avuto il via libera del consiglio comunale lo scorso aprile.

Progetto finanziati
I lavori sono già cominciati e, per questo, sono stati versati («In anticipo rispetto a quando pensavamo» sottolinea l'assessore Giorgio Gaido) gli oneri di urbanizzazione. La cifra totale in entrata della variazione di bilancio ammonta a 356 mila euro, comprendendo altre piccole ripartizioni di spesa. Corrisponde alla cifra in uscita, che ha tre voci principali: l'organizzazione della tappa del Giro d'Italia, la cestovia del Camino e le manifestazioni di Natale. Per la prima, saranno accantonati 146 mila euro, il costo totale da corrispondere agli organizzatori per l'arrivo della Castellania-Oropa, previsto per il 20 maggio 2017, quattordicesima tappa del Giro d'Italia del centenario. La cifra è quella totale richiesta, ma il Comune immagina di spendere meno di così, potendo contare su un contributo della Regione (come era accaduto nel 2014) e da eventuale sostegno da parte di sponsor privati. Per la cestovia del Camino, la variazione di bilancio mette da parte altri 150 mila euro. Se la prima tranche, approvata nell'ultimo consiglio, era circa il triplo della cifra già raccolta con il crowdfunding #restauriAMOlacestovia, mantenendo la proporzione «tre euro del Comune per ogni euro dei cittadini» promessa in estate, questo secondo finanziamento potrà coprire interamente lo stanziamento garantito dall'amministrazione per il restauro dello storico impianto di risalita, quando la Fondazione avrà raggiunto il «quorum» con la raccolta fondi. «Continuiamo a credere in questo progetto - sottolinea Giorgio Gaido - e nel valore che la cestovia può avere nel dare un'identità turistica alle montagne di Oropa. Per questo invitiamo i cittadini a fare altrettanto». Per le manifestazioni del #NatalenelcuorediBiella, coorganizzate come negli ultimi anni con Atl, organizzazioni di categoria e Pro Loco, sono messi a bilancio 35 mila euro. «Anche in questo caso» aggiunge Gaido «il conto finale potrebbe essere inferiore come era accaduto negli anni passati».

La parola al sindaco
Nella variazione di bilancio non ci sono fondi per i negozi collinari, per i quali era stato garantito un sostegno stornando parte degli incassi derivati dal supermercato di via Ivrea. «La ragione è semplice ed è tecnica - spiega il sindaco Marco Cavicchioli -. Il bando per consentire agli aventi diritto di accedere ai finanziamenti è in preparazione e non è per nulla semplice stabilire criteri e limiti. Ci aspettavamo di presentarlo in contemporanea con l'arrivo nelle casse comunali della seconda tranche degli oneri di urbanizzazione di via Ivrea, che era attesa per il 2017. Invece sono arrivati tutti subito. Useremo questi fondi per spese già certe e nei primi mesi dell'anno nuovo, quando sarà pronto il bando, stanzieremo il contributo per i negozi di collina».