18 ottobre 2018
Aggiornato 09:07

Biella, i 5 Stelle promuovono il progetto «015»

Nota ufficiale del movimento, che chiede alla giunta comunale la massima collaborazione con i promotori dei nuovi negozi in via Italia e dintorni
Il consigliere comunale Antonella Buscaglia e via Italia
Il consigliere comunale Antonella Buscaglia e via Italia (Diario di Biella)

BIELLA - Il Movimento 5 Stelle locale prende posizione sul progetto «015». Ecco il testo del comunicato stampa: «Come oramai di dominio su tutte le testate giornalistiche locali il movimento 5 stelle apprende favorevolmente il lancio del progetto "In Biella Factory Stores" per un rilancio della zona commerciale centrale di Biella e di cui Biella, ​ci sentiamo di dire​,​ ha veramente bisogno. Un progetto che abbraccia molti dei principi che il movimento 5 Stelle Biella aveva già espresso nel presentare la proposta per un outlet diffuso al Piazzo. E' possibile affermare che le esperienze di questi anni, legate alla presenza di Outlet o di grandi insediamenti commerciali, che sembrano raccogliere consensi, riguardano alcuni aspetti quali la rivitalizzazione dell’area ed i benefici economici che ne derivano, a cominciare dal positivo impatto occupazionale. L’insediamento di un Factory Outlet all'interno di un centro urbano rappresenta sicuramente un concept/format nuovo che supera i rischi di demoralizzare i flussi fuori dai centri urbani ​​e ​che deve però impegnare l'amministrazione da subito».

Idea supportata dalla giunta
«Si pongono problemi ed opportunità che devono essere adeguatamente valutati con la consapevolezza che detto insediamento avrà effetti sulle attività economiche preesistenti e sulla loro evoluzione futura, in termini sia di viabilità, che di tutela delle risorse naturali, di qualità della vita e di abitudini di consumo. Una valutazione che deve essere effettuata tenendo presente lo stretto legame che da sempre lega il commercio con le dinamiche urbanistiche, con particolare riferimento alle sinergie, alle opportunità, ma anche alle problematiche, che si vengono a creare con l’insediamento di queste grandi strutture di vendita, ponendo in particolare l’accento sugli effetti sociali, economici ed ambientali derivanti dalla loro localizzazione. Ci auguriamo per tanto che al momento opportuno il progetto possa essere supportato anche dalla giunta non solo in modo formale ma tramite una posizione attiva fatta di investimenti in eventi pia localizzare nelle zone interessate​».