25 maggio 2020
Aggiornato 03:30
Cronaca biellese

Condizioni ormai disperate per Carola Iacchini

La 17enne di Valle Mosso ieri era stata colta da un malore. Trasportata all'ospedale di Ponderano si trova ricoverata in rianimazione

VALLE MOSSO - Si sono ulteriormente aggravate, tanto che i medici dell'ospedale di Ponderano avrebbero dichiarato la morte cerebrale, le condizioni di Carola Iacchini, la 17enne di Valle Mosso colta ieri, sabato 3 dicembre, da un grave malore. In compagnia di alcune amiche si trovava in un parco giochi quando si era accasciata al suolo. Soccorsa dall'equipe medica del 118 era stata rianimata sul posto, a seguito di un arresto cardiaco, e trasportata, scortata dai carabinieri, nel nosocomio biellese. Ricoverata nel reparto di rianimazione, i medici avevano scoperto che era rimasta vittima di una violenta emorragia cerebrale. Nelle ultime ore erano stati fatti da parte loro tutti i tentativi per tentare di salvarla, pare senza successo. Il fisico della ragazzina, stremato, non avrebbe risposto alle cure. Carola Iacchini era stata già dichiarata deceduta, nel corso di oggi, tanto da altre testate del web che da conoscenti sulle pagine di Facebook, alimentando un dolore sempre più forte in chi la conosceva. Appena approdata sulle passerelle di moda, grazie alla sua straordinaria bellezza, in piena fioritura, aveva una passione per gli «angeli» di Victoria's Secret, di cui forse sognava un giorno di fare parte.