28 marzo 2020
Aggiornato 09:30
Cronaca biellese

Smaltimento rifiuti, sconti per chi ha bimbi o malati cronici

Domande entro il prossimo gennaio 2017. L'assessore Presa: «Il beneficio è esteso a tutti gli abitanti dello stabile»

BIELLA - Le famiglie con bambini piccoli o malati cronici, e che quindi utilizzano pannolini, pannoloni e traverse, hanno diritto a uno sconto sulla tariffa rifiuti. Ma per ottenerlo devono presentare domanda entro e non oltre il 10 gennaio 2017. Lo ricordano Seab e Comune di Biella, in vista dell’inizio dei calcoli che porteranno all’emissione della bolletta per il saldo 2016, legata  alla parte variabile, così come vuole il regolamento della Tarip in città, alla produzione di rifiuti indifferenziati. Il peso di questi ultimi è forzatamente maggiore per le famiglie che usano grandi quantità di pannolini e pannoloni. Per questo è stata prevista la possibilità di usufruire di una riduzione che si quantifica in 1,25 chili al giorno per i pannoloni e 0,75 chili quotidiani per i pannolini. La riduzione vale sia per le cosiddette monoutenze (quelle che hanno il contenitore personale) sia per le utenze condominiali. «In questo caso il beneficio è esteso a tutti gli abitanti dello stabile - sottolinea l’assessore all’ambiente Diego Presa -. Anche per questo invitiamo caldamente tutti gli aventi diritto a presentarla».

Modalità
Per ottenere lo sconto basta compilare il modulo che si trova all’indirizzo web www.comune.biella.it/web/imposte-tariffe-finanze/tarip-anno-2016 relativo alla propria condizione. Il modulo può anche essere richiesto allo sportello Tarip di Seab, in viale Roma 14 (piano terra, orari lunedì, mercoledì e venerdì 8,30-12,30, martedì 14-16 e giovedì 8,30-16). Qui andrà riconsegnato in tempi brevissimi, allegando nel caso di malattie croniche la certificazione medica o facendo timbrare la richiesta dal medico di famiglia o dal farmacista fornitore. Nel caso dei pannolini per bambini è sufficiente per ora l’autocertificazione ma il consiglio comunale del 20 dicembre potrebbe approvare una modifica al regolamento che renderebbe automatico lo sconto. In ogni caso il diritto alla riduzione decade al compimento dei due anni di età del figlio.