2 luglio 2020
Aggiornato 23:30
Aziende e giovani

Vitale Barberis Canonico premia i giovani talenti

Un investimento sul futuro di studenti con ottimi risultati. Un modo virtuoso per sostenere i propri lavoratori che l'azienda di Pratrivero da sempre considera parte della propria famiglia

BIELLA – Ancora una volta Vitale Barberis Canonico investe sul territorio: giovedì, 15 dicembre, ha premiato 4 studenti biellesi che si sono particolarmente distinti nei risultati scolastici.

Supporto ai giovani talenti
Rispetto alla prima edizione delle borse di studio, che risale al 2003, il 2016 ha rappresentato un’evoluzione importante negli obiettivi dell'iniziativa includendo nella premiazione anche tutti gli studenti dell’area biellese e valsesiana che si sono distinti nell’esame di maturità e nel successivo percorso universitario con alte votazioni di merito e scelta di percorsi formativi (Ingegneria, Matematica, Fisica, ecc.) specificatamente richiesti dal bando aziendale. Le borse di studio Vitale Barberis Canonico hanno così voluto contemperare la volontà di premiare l’eccellenza e dare la possibilità di proseguire gli studi ai figli dei propri lavoratori che essa ritiene, davvero, componenti della propria grande famiglia. Si è così giunti alla 14esima edizione del premio. Un supporto ai talenti del territorio, durante la loro crescita umana e formativa prima di approcciarsi al mondo lavorativo.

Dino Gentile: l'importanza dei giovani per il territorio
Alla premiazione era presente, insieme ai famigliari dei vincitori della borsa e ad alcuni referenti degli istituti superiori del distretto, il preside del Liceo Scientifico di Biella Donato Gentile, che ha contribuito positivamente alla revisione del regolamento delle borse di studio aziendali e che ha premiato i ragazzi insieme all’ing. Alberto Barberis Canonico e al responsabile del Personale, dott. Stefano D‘Agostin. Nel discorso ai giovani studenti Dino Gentile ha ribadito l’importanza di puntare sui giovani e di riconoscerne il valore e gli sforzi messi in atto per raggiungere i propri traguardi. L'ex sindaco di Biella ha sottolineato come la territorialità sia un valore che unisce aziende e risorse nel condividere obiettivi e risultati e come Vitale Barberis Canonico sia esempio d’impresa che riconoscere i giovani studenti meritevoli di una borsa di studio che punta a sostenerli verso i traguardi auspicati.

I vincitori
I premiati per l’anno 2016 sono Alessandro Bollo (laureando in Biotecnologie Industriali, iscritto al 1° anno magistrale a Torino, media 27), Riccardo Cogo (laureando in Matematica, iscritto al 2° anno magistrale a Torino, media 30), Riccardo Roma (diplomato Liceo Scientifico di Biella con voto 100/100 e iscritto al primo anno di Fisica a Torino), Andrea Maroso (diplomato Liceo Scientifico di Cossato con voto 100/100 e iscritto al primo anno di Ingegneria Meccanica a Torino).