11 dicembre 2017
Aggiornato 10:00
Basket A2

A Scafati inizia il tour di ferro dell'Angelico

Domani (palla a due, ore 20.30) prima sfida nel 2017 per i rossoblù, primi in classifica ma alla vigilia di una serie difficilissima di partite, in trasferte

De Vico (sinistra) e Ferguson festeggiano al Forum (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)

BIELLA - Giorno di vigilia per l'Angelico Biella capolista del girone Ovest della Serie A2, impegnata domani sera nel primo match di campionato del 2017. A Scafati – palla a due alle ore 20.30 – i rossoblù recuperano l'incontro del 12° turno, posticipato lo scorso 11 dicembre causa indisponibilità del PalaMangano. I lanieri, al gran completo, affrontano in Campania la prima di sei sfide in programma nel mese di gennaio. 

L'avversario
L'amarezza per la finale mancata lo scorso giugno è ormai solo un lontano ricordo. La società era sull'orlo della scomparsa, ma come un'araba fenice si è risollevata dalle ceneri pronta a ricominciare da zero, con la solita passione che da sempre contraddistingue la città salernitana. Le troppe difficoltà nella prima parte della nuova stagione (tre successi in tredici turni disputati) hanno colto tutti di sorpresa e obbligato il club a operare cambi nel roster e alla guida tecnica. Risultati a parte, la qualità dell'organico di Scafati, la passione della piazza, così come l'esperienza e la grande professionalità del suo nuovo capo allenatore, Giovanni Perdichizzi, fanno della formazione gialloblù una delle più ostiche contro cui giocare di tutta la categoria. Il quintetto: Naimy, Perez, Santiangeli, Ammannato, Fantoni.

Parla coach Michele Carrea
«A Scafati in pochi sono riusciti a vincere nelle ultime stagioni, non sarà facile quindi strappare i due punti. Affrontiamo una squadra che sta attraversando un momento di difficoltà, e proprio per questo oggi è un'avversaria temibile - dice il coach dei rossoblù -. Loro hanno bisogno di punti in casa e hanno all'interno del roster molta qualità. Arrivano inoltre da alcuni cambi alla guida tecnica e da un percorso con coach Perdichizzi, una garanzia per questa lega e che sicuramente starà dando certezze e fiducia al gruppo. Dobbiamo scendere in campo con le nostre certezze, la nostra intensità e il nostro ritmo, consci che per vincere in trasferta a Scafati, in questo momento della stagione, serve assolutamente una prestazione convincente da parte di tutti. Concentriamoci sulla partita di domani sera. Non pensare solo a questa gara ma a cicli di partite sarebbe l'errore più grande che possiamo commettere».

Il capitano
Niccolò De Vico, dice il capitano della Pallacanestro Biella: «Stiamo lavorando bene e siamo sereni. Non abbiamo avuto tanto tempo per preparare la partita, però nei pochi giorni che avevamo a disposizione abbiamo lavorato al meglio. Il PalaMangano è un campo impegnativo e caldo, Scafati una squadra che dopo aver cambiato due allenatori e aver inserito nuovi americani vuole sicuramente dimostrare tutto il suo valore. Da domani ci aspetta un calendario fitto di impegni. Se prima eravamo abituati a preparare le partite in sei giorni, a giocare e a riposare una giornata intera, questo mese cambia tutto. Affronteremo cinque trasferte e viaggi in giro per l'Italia, la stanchezza fisica quindi sarà inevitabilmente maggiore. Sarà un mese impegnativo anche a livello mentale, ma sono fiducioso e convinto che lo vivremo con l'impegno di sempre e la giusta concentrazione».