15 dicembre 2017
Aggiornato 20:30
Pallacanestro Biella

«Vittoria di grande maturitą»

Il commento tecnico di coach Michele Carrea, dopo la vittoria contro Agrigento dell'Angelico (84-83) che ha confermato il primato in classifica

Carrea ed un momento della sfida di ieri (© Pallacanestro Biella)

BIELLA  - Soddisfatto coach Michele Carrea nel post partita di Moncada Agrigento-Angelico Biella, vinta 84 a 83. Di seguito il suo commento a caldo rilasciato ai media in conferenza stampa.

Parla il coach
«Complimenti alla squadra per l'approccio alla partita nei primi venticinque-trenta minuti, poi non siamo stati sufficientemente solidi a contenere la reazione di Agrigento - ha detto - . Gli ingredienti del risultato sono stati sicuramente la prodezza di Ferguson e il vantaggio che avevamo preso. Se non ci fosse stato quel margine, una reazione di questa entità probabilmente ci avrebbe portato sotto di più possessi e non a giocarla all'ultimo tiro. Deve prevalere la soddisfazione perchè giocare al PalaMoncada in questo particolare momento di Agrigento, che arrivava da sette successi consecutivi, una partita di grande maturità è il segno che la squadra cresce. La lezione che impariamo è che squadre di questo livello in trasferta non rinunciano mai a giocare, soprattutto se possono contare su giocatori di personalità e carisma. Noi dobbiamo essere più maturi nel gestire i vantaggi ccostruiti con fatica e attenzione».

Il commento su Ferguson
«L'ultima riflessione è sulla prodezza di Ferguson - ha detto il coach -. È il giocatore che volevamo, Jazz è desiderosono di prendersi queste responsabilità. Oggi ci ha regalato la vittoria con un tiro di talento, di istinto e non certo costruito dalla squadra. La squadra aveva costruito quel margine e la possibilità di giocarsi la partita all'ultimo possesso e quindi complimenti a tutti. Siamo soddisfatti. Adesso dobbiamo costruire un'identita e una capacità di produrre questo tipo di partite anche su campi non di prima fascia, contro avversarie con posizioni di classifica diverse ma che in questa seconda parte di campionato potrebbero avere desiderio di punti e di basket».