11 dicembre 2017
Aggiornato 10:00
Cronaca di Biella

Vigili, Biella e Gaglianico insieme

Accordo operativo dal 1 febbraio: sei mesi sperimentali per poi arrivare all'intesa definitiva

BIELLA - Sarà operativa da mercoledì 1 febbraio la gestione comune del servizio di polizia locale tra i Comuni di Biella e di Gaglianico. Lo stabilisce la convenzione firmata nei giorni scorsi dai due sindaci, Marco Cavicchioli e Paolo Maggia, e che fissa in sei mesi il tempo necessario per arrivare a un accordo in forma più definitiva, da sottoscrivere per tre anni e con validità dal 1 agosto. «Questo primo periodo servirà anche per valutare sul campo il funzionamento del lavoro insieme - sottolinea l’assessore Stefano La Malfa -. Ma quello della gestione comune dei servizi è un tema in cui crediamo con forza».

L'accordo
Fino al 31 luglio, in base all’accordo, i due comandanti di Biella e Gaglianico manterranno la loro carica, in attesa della nuova convenzione che sancirà la nascita di un comando unico e istituirà la figura del vicecomandante. I servizi gestiti insieme, senza più limiti tra i due territori, saranno quello di polizia stradale, dalla prevenzione e accertamento delle violazioni fino alle operazioni di soccorso in caso di incidente, quelli di polizia edilizia e annonaria, di polizia ambientale e amministrativa, le funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria.

Il documento
«Agli appartenenti alla polizia locale - si legge nella convenzione - è consentito altresì rilevare illeciti amministrativi o penali a carattere contingente ed effettuare notificazioni degli atti in ogni parte del territorio dei Comuni convenzionati». Cade così il limite di intervento stabilito dai confini dei due centri. I servizi, in questi primi sei mesi durante i quali si sperimenteranno tutte le possibili sinergie, saranno stabiliti collegialmente dai due comandanti.