20 ottobre 2017
Aggiornato 10:30
Sport

Tennis tavolo, Biella ancora sugli scudi

Tutti vincitori i team impegnati nei vari campionati

​La formazione A di D2: Giulio Proverbio, Marco Solesio, Eric Acquadro e Luca Formagnana (© Tennis Tavolo Biella)

BIELLA - Prosegue il cammino vittorioso per le nostre formazioni di vertice. Ieri, nella seconda giornata del girone di ritorno, con tutte le nostre squadre impegnate contemporaneamente tra le mura amiche (purtroppo per quest’anno non succederà più), i quattro team, che disputano i campionati maggiori, sono usciti tutti vincitori dai rispettivi incontri.

Le squadre
La Carrozzeria Campagnolo, che milita nel campionato nazionale di C1, ha superato, con il punteggio di 5 a 1, il Moncalieri. Le condizioni di forma dei nostri sono eccellenti, Adrian, Cristian e Simone stanno giocando veramente bene, e il risultato di ieri lo conferma appieno. L’unico punto conquistato dagli avversari è arrivato per mano di Caronia su di un Tommy (entrato al posto di Simo) apparso ieri un po’ «bradiposo». Per il resto i nostri hanno ceduto agli ospiti un solo set, Simone tre a zero a Galofaro, Cristian tre a zero a Caldarone ed a Golafaro ed infine Adrian, che perde il set iniziale contro Caronia, poi tutto in discesa anche contro Caldarone. La classifica ci vede in vetta in compagnia della Regaldi seguiti a due lunghezze dal Challant nostro prossimo avversario. Anche per la formazione del Biella Legno, in serie C2, non c’è stato alcun problema contro la Regaldi; la pratica è stata liquidata con un secco cinque a zero in un’ora e mezza di gioco ed anche qui con un solo set concesso ai novaresi. Stefano (punti su Toraldo e Macaluso), Luca (su Macaluso) e Francesco (su Stanglini e Toraldo) sono stati impeccabili e la facilità con cui hanno vinto si è dimostrata quasi imbarazzante.
Anche qui condividiamo la prima posizione di classifica, in questo caso è il Romagnano a farci compagnia, a due lunghezze seguono S. Salvatore e Novara. Anche in serie D1 si devono annoverare due vittorie queste però decisamente più sofferte e combattute. La compagine della Falegnameria La Stazione incontrava lo Splendor con cui condivideva la leadership della classifica. L’incontro, terminato con il punteggio di 5 a 2, è stato molto più combattuto di quanto questi numeri possano dire. Salvo poche eccezioni, le partite sono state molto tirate ed un paio di queste si sono concluse solamente agli spareggi della bella. I cossatesi sono scesi in campo in formazione tipo con Trevisan a sostituire Pegoraro. Però non è stato sufficiente, alla fine, i due punti avversari sono giunti per mano di Paganin che ha vinto entrambe le partite disputate, a secco è rimasto Teone Bianchetto (che prima di questa gara veleggiava oltre l’80 per cento di vittorie!) ed appunto Trevisan.

Il commento
Che dire dei nostri? Sono stati bravissimi, mantenere la concentrazione giocando contro avversari dal gioco ostico e fastidioso (un difensore al tavolo, un difensore dalla distanza che tira di dritto top devastanti, ed uno anomalo che gioca in difesa alta), non è per niente facile. Davide, Nicolò e Pietro, peraltro privi dell’importantissimo supporto morale di capitan Lele, sono comunque riusciti disputare un grande match ed a guadagnarsi così la prima posizione solitaria in classifica. Vittoria ulteriormente più sofferta quella ottenuta dalla Lanza Assicurazioni a scapito del Torino. Il match, durato quasi quattro ore, si è concluso infatti solamente alla nona e decisiva partita quando Alessio, sotto di due set contro una strabiliante Anastasia De Costanzo (classe 2005) riesce piano piano a rimontare, portarsi sul due pari e quindi chiudere vittoriosamente set, partita ed incontro. Che Alessio fosse in ripresa si era visto sin dalla prima partita disputata contro il forte Fanizza, partita poi persa al quinto set, ma nella quale il nostro bravo atleta aveva avuto un match point a favore nel quarto parziale.  Oltre ai due punti di Alessio, due di David ed uno di Anna (battuta dalla sorprendente giovane torinese), per gli avversari tre punti di Fanizza mentre a secco rimane Andrea Giulia Ricupito. In D2 invece due sconfitte, cinque a zero, la squadra A, dall’Ivrea, e 5 a 3 la formazione B per mano dello Splendor. Per Eric, Marcolino, Luca e Giulio (rientrato dopo un lunga assenza dalle gare) c’è stato veramente poco da fare, un paio di set vinti ma niente di che. Gli eporediesi, scesi in campo con papà e figlio Audino e Romboli, non hanno avuto alcun problema ad aggiudicarsi con facilità l’incontro. Decisamente più interessante l’altro match. Capitan Domenico, autore di tre punti, con il 93 % di vittorie, si conferma atleta di buon livello; ma anche le altre partite sono state interessanti e combattute. Sia Emanuele che Aleardo hanno venduta cara la pelle. I cossatesi hanno schierato Floriani, Luca Casanova e Teston.

Prossimo impegno
Il campionato prosegue sabato 11 febbraio con tutte le nostre formazioni, esclusa la C1, impegnate in trasferta.