9 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Basket Serie A2

Angelico da record. «I ragazzi volevano entrare nella storia»

Pallacanestro Biella vince contro Agropoli (88-78) e supera la storica striscia vincente che fu dell'anno della promozione in A (2000/2001). La grande soddisfazione di coach Michele Carrea: Hall? La sua miglior partita da quando è qui

BIELLA - Angelico da record. Vincendo l'undicesima gara casalinga, la squadra di coach Carrea ha infatti superato il record che fu della Biella di coach Marco Crespi (stagione 2000/2001), che ottenne la promozione nella massima serie (dieci successi casalinghi). 88 a 78 il punteggio finale della gara, che vedeva la capolista di casa contro la cenerentola del torneo. Ma in campo ha dominato l'equilibrio, anche per i meriti degli ospiti che si sono arresi solo nelle battute finali. Biella resta quindi capolista. Agropoli sempre più in difficoltà.

Parla il coach dell'Angelico
«Le difficoltà della partita le sapevamo - ha detto coach Michele Carrea in sala stampa -. Affrontare una squadra ultima in classifica è sempre complesso. Loro erano senza pressione. Hanno pure perso Santolamazza, contro cui avevamo preparato la gara in settimana. Buona la nostra reazione difensiva. In attacco tanta fatica. L'abbiamo vinta di energia. La squadra voleva questo record. I ragazzi ci tenevano. Bene i due punti. Bene la capacità di reazione. Ci siamo congratulati tra di noi, negli spogliatoi. Per non più di sei o sette ore, però...». E ancora: "Abbiamo fatto una gran cosa. Ne siamo orgogliosi. Nessuno c'era riuscito prima. L'abbiamo fatto noi». E infine: "Dopo la gioia di stasera, dobbiamo pensare subito a Treviglio. Play off? Era un sogno. Ora ci siamo. Hall? La sua miglior partita da quando è a Biella. Ha aiutato la squadra quando tutto girava male».

Parla il coach di Agropoli
«E' sempre bellissimo giocare qui. E' da tanti anni che vengo a Biella, da coach e da assistente - ha detto Alessandro Finelli -. C'è sempre un clima meraviglioso. Complimenti alla società per il record raggiunto. Applauso a Sambugaro, Minessi, Carrea e il presidente Angelico. Il roster è super. Ottima la scelta di confermare Ferguson-Hall. Poi lunghi Tessitori-Udom, scelti in estate. Infine i giovani, bravi anche questa sera. La programmazione estiva è stata super. Noi? Siamo dei guerrieri. Abbiamo giocato con entusiasmo ed energia, anche contro la prima in classifica. Eravamo senza Santolamazza, in campo solo per 5 minuti. Complimenti anche ai miei giocatori. Non hanno mai mollato. Spero nel mercato per allungare la rotazione, oggi abbiamo pagato troppo a rimbalzo con Hall».