21 settembre 2018
Aggiornato 13:00

Spaccio di droga, un biellese nel blitz nel Milanese

Maxi operazione dei carabinieri tra Lombardia e Piemonte: 18 persone arrestate. La banda vendeva eroina e cocaina

BIELLA - Operazione dei carabinieri nelle province di Milano, Alessandria, Biella, Pavia, Vercelli, nei confronti di 18 pusher (11 marocchini e 7 italiani), 14 in carcere e 4 ai domiciliari, ritenuti parte di un rete di spaccio attiva nel sud-ovest milanese.

I fatti
Gli spacciatori avevano trovato una perfetta piazza di spaccio nei campi di Cusago, nascosti dall'alta vegetazione. I clienti facevano le ordinazioni al telefono e si fermavano pochi secondi al lato della strada provinciale per prendere la dose richiesta. La quantità di persone che ogni giorno andava a comprare eroina ed eroina (soprattutto nel weekend) e la dimensione ridotta della strada, creavano spesso traffico sull'arteria secondaria su cui normalmente la circolazione è molto fluida.

I traffico
La banda riusciva a vendere un chilo di stupefacenti, tra eroina e cocaina, alla settimana. Per chi arrivava a piedi alla stazione di Trezzano era stata organizzata una sorta di 'servizio navetta': un italiano andava a prendere i clienti con la sua auto e li riaccompagnava. Nel gruppo c'è un residente nel Biellese.