13 dicembre 2018
Aggiornato 18:30

Spaccio di droga ai giardini Zumaglini

Agente fuori servizio nota lo scambio e contatta i colleghi della sala operativa. Tre denunciati
Polizia di Stato agli Zumaglini
Polizia di Stato agli Zumaglini (Diario di Biella)

BIELLA - Nella pomeriggio di ieri martedì 21 febbraio, un poliziotto della Questura di Biella, libero dal servizio, passeggiando nei giardini Zumaglini ha notato dei «movimenti sospetti» tra un gruppo di extracomunitari e due giovani ragazzi, rendendosi conto che era appena avvenuta una cessione di droga. Lo stesso, rimasto appostato in modo da poter monitorare lo spostamento di tutti i soggetti, ha tempestivamente avvisato la sala operativa della locale Questura. Sul posto sono immediatamente giunte due volanti che sono riuscite a fermare ed indentificare sia i giovani acquirenti, A.S.J., diciottenne, e R.M 17enne, residenti nel Biellese, sia i tre spacciatori, tutti di nazionalità nigeriana e domiciliati presso due centri di accoglienza per rifugiati della provincia.

Lo spaccio
I due giovani hanno immediatamente consegnato una modica quantità di hashish, riferendo di averlo acquistato poco prima da alcuni stranieri che si trovavano all’interno dei giardini, così come notato dal poliziotto libero dal servizio. Detta sostanza è stata immediatamente sequestrata e A.S.J. e R.M. sono stati segnalati alla Prefettura per l’uso di sostanze stupefacenti.

Spacciatori
I tre spacciatori invece, E.C., 34enne, O.G., 20enne e E.J., 23enne, accompagnati in Questura per gli atti di rito, sono stati denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso.