21 settembre 2018
Aggiornato 13:30

Super Angelico. E ora, obiettivo Coppa Italia

Biella vince contro Tortona con un finale di grandi emozioni (80-78). Riflettori e polemiche su un'infrazione di Udom, nelle battute conclusive del match. Il coach ospite: «Avevo gli occhi chiusi». Carrea: «Neanche io ho visto». Da venerdì, squadra impegnata a Bologna
Ferguson nella morsa della difesa di Tortona (foto Tesoro)
Ferguson nella morsa della difesa di Tortona (foto Tesoro) (Pallacanestro Biella)

BIELLA - Incredibile vittoria dell'Angelico che al Forum batte Tortona, con un finale carico di polemiche per un'infrazione di piede non fischiata a Mattia Udom, autore del canestro da tre punti che ha rimesso in carreggiata la squadra, bissato poi da un canestro di Ferguson. E nel finale, plateali proteste dell'americano Cosey, che ha scagliato in campo una bottiglia d'acqua della tribuna stampa e inveito contro gli arbitri proprio per l'infrazione del giocatore rossoblù. Ma in sala stampa sull'episodio è calato il silenzio. Venerdì i rossoblù saranno impegnati nelle finali di Coppa Italia.

Il coach Biella
«Non ho visto l'ultima azione. Capisco la reazione degli ospiti, vista la tensione della partita - ha detto Carrea -. Ma non posso esprimermi nel merito. Sulla partita: è stata bellissima. Abbiamo scelto di non raddoppiare, ma siamo stati in parte puniti all'inizio. Sui cambi abbiamo sofferto a rimbalzo, forse anche per non aver messo abbastanza energia. Nel secondo tempo invece abbiamo cambiato tattica. La chiave? Forse i cambi sistematici. Ma la partita è stata decisa dagli episodi. Ho visto grande voglia di vittoria e ne sono contento per l'atteggiamento dei miei ragazzi». E ancora: «Abbiamo fatto 80 punti senza De Vico, non mi pare poco. Pazienza? Sì, soprattutto in difesa. Situazione figlia della voglia di fare bene. Primo posto? Questa gara vale tanto. Ora pensiamo alla Coppa».

Buona prova per Marco Venuto (foto Tesoro)

Buona prova per Marco Venuto (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)

Il protagonista
«Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile - ha detto Mattia Udom -. Loro hanno giocato bene. Noi siamo stati bravi a rimanere sempre attaccati. E poi nel finale ne abbiamo approfittato». Sull'ultima azione il giocatore non ha risposto alle domande dei giornalisti

Il coach di Tortona
«Non voglio rovinare un bellissima partita con delle dichiarazioni... Abbiamo perso per degli episodi - ha detto in sala stampa Demis Cavina -. Faccio i complimenti a Biella e ai miei ragazzi. Grande partita. Udom e Ferguson hanno avuto grande freddezza, nel finale. Sull'ultimo episodio? Avevo gli occhi chiusi...».

Hall cerca spazio sotto canestro (foto Tesoro)

Hall cerca spazio sotto canestro (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)