18 gennaio 2020
Aggiornato 20:30
Basket Serie A2

Biella soffre, poi ribalta Mantova e ora sogna

Successo maturato nella ripresa per i rossoblù di coach Carrea, nei quarti di finale della Coppa Italia. Finisce 86-78

BOLOGNA - Di seguito le dichiarazioni di coach Michele Carrea in sala conferenze nel post partita della Pallacanestro Biella-Dinamica Generale Mantova 86-78 nei quarti di finale della Coppa Italia. I rossoblù hanno sofferto per tutto il primo tempo, ribaltando la gara nella ripresa con una grande prova corale.

Crescita del gruppo
«È una vittoria che conta tanto per la crescita del gruppo e dei giocatori che lo compongono. La variabile che ci ha fatto approcciare in maniera negativa alla partita è stata la non capacità di capire la situazione, un'atmosfera che aveva bisogno di più coraggio dell'ordinario. Molti dei ragazzi hanno vissuto per la prima volta questo tipo di situazione, sono cresciuti nel corso della partita. Hanno messo nel loro bagaglio tecnico ed emotivo questa esperienza, sicuramente gli tornerà utile. Non mi sento di condannare il brutto approccio».

Circa 200 i biellesi che hanno sostenuto sugli spalti Hall e compagni

Circa 200 i biellesi che hanno sostenuto sugli spalti Hall e compagni (© Pallacanestro Biella)

Sapevamo di dover faticare
«Senza De Vico ancora di più, sapevamo che avremmo sofferto la fisicità di Mantova. Avevamo prestato molta antenzione sulle uscite, ma nei primi due quarti non siamo stati abbastanza efficaci nel fermare i loro vantaggi. Mantova ha giocato un pick and roll molto efficace, su questo non eravamo assolutamente pronti. Abbiamo corretto la fisicità schierano Udom da tre: Mattia è stato molto bravo perché è un ruolo che non ha ricoperto molte volte. Abbiamo corretto i ritardi sul pick and roll cambiando molto di più, merito della disponibilità dei nostri lunghi nello spendere molte energie e falli sui mismatch».

Non siamo al massimo
«Le partite sono figlie della loro storia emotiva e della capacità che hai di adattarti ai vantaggi che il tuo avversario crea. Il fatto di aver finito in vantaggio non è indice di una buona condizione. La squadra in questo momento non sta affrontando il suo momento di massimo splendore. È normale, vale un po' per tutti. Sarà importante recuperare nel modo giusto e curare bene la fase alimentare. Vedremo domani che tipo di energia riusciremo a produrre».

Più coraggio
«L'approccio emotivo alla partita dei più giovani è responsabilità mia. Probabilmente bisognare infonderli maggior coraggio. Hanno iniziato in maniera molto timida e poi si sono sbloccati con le loro caratteristiche e la loro energia e hanno portato un importante contributo. Parliamo di giocatori che fanno l'A2 e la Coppa Italia per la prima volta, non dobbiamo dimenticarlo, un giro a vuoto glielo possiamo concedere».

Hall ha segnato 19 punti (foto Tesoro)

Hall ha segnato 19 punti (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)

Eurotrend Biella-Dinamica Generale Mantova 86-78

Parziali: 19-24, 35-43, 66-60.

Eurotrend Biella: Ferguson 29, Hall 19, Massone, Venuto 6, Pollone L. 8, De Vico n.e., Udom 8, Pollone M. n.e., Wheatle 3, Rattalino n.e., Tessitori 13. All.: Carrea.

Dinamica Generale Mantova: Gergati, Daniels 13, Vencato, Giachetti 25, Timperi n.e., Candussi 9, Casella 7, Lusvarghi n.e., Amici 12, Corbett 8, Bryan 4, Rinaldi n.e.. All.: Martellassi.

Arbitri: Beneduce, Raimondo, Maffei.