28 giugno 2017
Aggiornato 05:30
Biella

Studenti contro le barriere architettoniche

Accordo tra Comune e istituto Gae Aulenti per un censimento in collaborazione con l'ufficio tecnico

BIELLA - Nasce come progetto didattico ma diventa anche un servizio utile alla città quello sancito dall’accordo tra Comune e istituto Gae Aulenti approvato dalla giunta nella seduta di lunedì 20 marzo: gli studenti del corso di costruzione, ambiente e territorio della scuola superiore daranno una mano all’ufficio tecnico nel censimento delle barriere architettoniche presenti sulle strade e sui marciapiedi.

L'idea
L’iniziativa è figlia di una collaborazione già avviata con l’aiuto della commissione barriere che l’anno scorso aveva ospitato gli allievi autori di un progetto di un edificio pubblico totalmente accessibile ai disabili. «Con questo nuovo passo - spiega l’assessore Valeria Varnero - gli allievi avranno la possibilità di fare esperienza sul campo e nello stesso tempo daranno una mano a noi per avere una mappa completa che ci consenta di programmare gli interventi più urgenti per rendere la città davvero senza barriere».

Quest'anno
Per l’anno scolastico in corso i docenti dell’istituto e la commissione barriere hanno preparato una scheda di rilevamento dell’accessibilità, che i ragazzi compileranno nel corso dei loro sopralluoghi. La raccolta delle loro segnalazioni costituirà il database che, insieme alle informazioni già note all’ufficio tecnico, orienterà i prossimi investimenti nei lavori pubblici.