9 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Basket Serie A2

Impresa Angelico: vittoria e primato nel girone

Pallacanestro Biella supera Rieti (68-75) e con due turni di anticipo è sicura della vetta ad Ovest. Ora l'obiettivo si sposta ai play off. E sabato, al Forum, arriva Siena. I ragazzi di Carrea alla caccia dell'imbattibilità casalinga.

BIELLA - Prova maiuscola per i rossoblù e nuova vittoria lontano dal Piemonte. Era la più attesa, perché salda matematicamente Biella al primo posto del girone Ovest e lo fa con due turni di anticipo sul termine della stagione regolare. Superiori nel rimbalzo offensivo (18 a 7 il computo al quarantesimo), De Vico e compagni hanno tenuto botta alla formazione di casa per tutto l'arco del match, ripreso in mano un inizio in salita e lottato con le unghie e con i denti nella secondo tempo. Prova ampiamente superata al PalaSojourner per la capolista, in un incontro che per intensità in campo e atmosfera sugli spalti ha avuto fin dai primi possessi il classico gusto di un antipasto playoff. Prossimo obiettivo, adesso, registrare il record di vittorie consecutive tra le mura del Biella Forum: sabato (ore 20.30) i lanieri ospiteranno la Mens Sana Siena.

Primo quarto
Alla palla a due Rieti scende in campo con Benedusi, Zanelli, Chillo, Sims e Pepper; coach Carrea risponde schierando Ferguson, Hall, Venuto, De Vico e Tessitori. I padroni di casa decollano con il piede giusto, spinti dal calore della propria tifoseria: 15-5 per i celeste-amaranto, a segno con tutto il quintetto. Per Biella, che apre con Tessitori, solo due punti di Udom sul referto e la necessità di riordinare le idee a 2'45» dalla prima sirena. Al rientro in campo i rossoblù gettano il cuore oltre l'ostacolo e ricuciono con Udom, Ferguson e Hall (in lunetta) per il -3, 17-14. A un amen dallo scadere, però, la NPC infila ancora dalla lunga per il definitivo 20-14.

Secondo quarto
La griffe di Luca Pollone timbra l'inizio del periodo: doppia tripla per Pollo e match per la prima volta in parità, 20-20. L'Angelico drizza il tiro, sfrutta i tentativi a vuoto dei reatini e balza avanti di +2 (a segno Hall e Udom). A scrollarsi via il momento no, in casa NPC, ci pensa Zanelli dalla lunga, annullato però poco dopo a fil di sirena ancora da Udom, al termine di un'azione corale gestita dai lanieri con la giusta dose di energia. Con le mani sul timone (Benedusi e Chillo) i laziali ricuciono, dando il via a una fase dell'incontro combattura e piacevole (27-29). Sulla prima tripla di Marco Venuto il PalaSojourner esplode, a coach Nunzi viene fischiato un tecnico e a Biella concesse due parabole in lunetta. Ben sfruttate, l'Angelico torna a +6, poi a +7 con un libero di Tessitori a due minuti scarsi all'intervallo. Sul finale del quarto i padroni di casa costruiscono un break importante e ritrovano il contatto: al 20° il tabellone indica 34-34.

Terzo quarto
La capolista riparte con il quintetto di inizio match. L'incontro si sblocca dopo quasi due minuti di retine inviolate: infilano Mike Hall e Jazz Ferguson (otto punti consecutivi) per il 44-34 biellese che obbliga coach Nunzi a prenotare la sospensione. Al rientro sui legni la formazione ospite resta in una prima fase bloccata (Tessitori infila da sotto, poi dalla parte opposta del campo va in stoppata come da manuale), ma cambia disco poco dopo e con Pepper (cinque punti ravvicinati per lui) riattiva l'entusiasmo del popolo del PalaSojourner. A smorzare l'euforia arriva puntuale Ferguson, riaccesa però da Pepper per una fase di periodo teso e combattuto (45-48 e time-out per coach Carrea). A cronometro di nuovo attivo i padroni di casa scattano a -1 e chiudono una parentesi delicata per i rossoblù, in ripresa solo nell'ultimo minuto con Wheatle e Ferguson (54-47 per i lanieri). Il quarto va in archivio sul punteggio di 49-54.

Quarto quarto
Sims e Ferguson aprono le danze, seguiti da Wheatle in contropiede e da Pepper. Hall infila una parabola spettacolare per il nuovo +8 rossoblù, che diventa +9 con un libero a segno di Mattia Udom. A seguire, l'ex Chillo firma il primo 2+1 della serata, Della Rosa la sua tripla d'esordio e i reatini tengono così vive le speranze di rimonta. L'Angelico però non ha alcuna intenzione di mollare la presa sul match, lotta duro, subisce l'energia del PalaSojourner e nei possessi a seguire porta a casa altri punti fondamentali per il proprio tabellino. Sims dà la scossa ai suoi in schiacciata ma serve a poco: Biella c'è e allunga a quota 72 (ancora +9 per i ragazzi di Michele Carrea). Nel finale lo spartito non cambia: Hall serve Udom con un no-look da top ten, la NPC infila dalla linea della carità e incassa un ultimo libero di Venuto. Al game over l'Angelico vince 75-68.

NPC Rieti-Angelico Biella 68-75

Parziali: 20-14, 34-34, 49-54. 

NPC Rieti: Quintili n.e., Casini, Della Rosa 6, Benedusi 5, Eliantonio, Zanelli 17, Chillo 12, Sims 12, Pipitone, Finizi n.e., Di Prampero, Pepper 16. All.: Nunzi.

Angelico Biella: Ferguson 17, Hall 17, Massone n.e., Venuto 7, L. Pollone 6, De Vico, Udom 17, Wheatle 5, Rattalino, Tessitori 6, Pasqualini n.e.. All.: Carrea.

Arbitri: Moretti, Radaelli, Del Greco.