21 novembre 2019
Aggiornato 19:30
Cronaca

Inneggia all'Islam... Panico a San Sebastiano

Nigeriano in cura al Cim, fa irruzione in chiesa durante la messa. Panico e intervento delle forze dell'ordine

BIELLA - Panico nella chiesa di San Sebastiano, questa mattina. Un richiedente asilo di origini nigeriane, infatti, ha fatto irruzione durante la celebrazione della messa, urlando frasi sconnesse che, inevitabilmente, hanno spaventato tanti i presenti. Pare inoltre che l'uomo avesse pure uno zainetto sulle spalle, contribuendo così ad aumentare l'allarme generale tra i fedeli che assistevano alla messa delle 10,30. Ad un certo punto l'uomo si è arrampicato su un altare, sembra, inneggiando all'Islam.

L'intervento provvidenziale
Immediatamente sono state contattate le forze dell'ordine, attraverso il centralino del pronto intervento. A riportare un po' di calma, però, ci ha pensato una vice brigadiere dei carabinieri (in realtà dell'ex corpo forestale) fuori servizio. La militare ha infatti agguantato l'uomo, in attesa dell'arrivo dei rinforzi, dalla Questura, facendosi aiutare dal vice-parroco.

Identità e cure
Gli uomini della Polizia di Stato hanno poi accompagnato il nigeriano negli uffici per l'identificazione di rito, scoprendo che si tratta di un ospite di una struttura del Cossatese in cura al Centro d'igiene mentale dell'Azienda sanitaria locale. Non a caso l'uomo protagonista del gesto, è stato portato al reparto psichiatrico dell'ospedale di Ponderano, in cura.