9 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Arte e sport

Giro d'Italia, a Oropa arriva anche il Terzo Paradiso di Pistoletto

Il maestro dell’arte contemporanea internazionale, parteciperà in modo diretto alla grande festa dello sport. Il suo «doppio infinito» verrà disegnato sulla superficie del prato delle oche, accanto al rettilineo d’arrivo

BIELLA - Il Terzo Paradiso, simbolo della recente ricerca artistica di Michelangelo Pistoletto, sarà a Oropa sabato 20 maggio, giorno dell’arrivo della 14esima tappa del Giro d’Italia 2017.

Il Terzo Paradiso celebra l'arrivo dei ciclisti
Il maestro dell’arte contemporanea internazionale, parteciperà quindi in modo diretto alla grande festa dello sport che si celebrerà all’ombra della grande cupola del Santuario. Il «doppio infinito», simbolo del Terzo Paradiso, verrà disegnato sulla superficie del prato delle oche, accanto al rettilineo d’arrivo, con la collaborazione degli studenti di due scuole superiori di Biella, l’istituto Eugenio Bona e il liceo Giuseppe e Quintino Sella. Dalle 14, circa tre ore prima dell’arrivo dei corridori, intorno al simbolo si svolgeranno performances artistiche e musicali.

L'idea, la storia
Il Terzo Paradiso nasce nel 2003, quando Michelangelo Pistoletto ne scrive il manifesto e ne disegna il simbolo, costituito da una riconfigurazione del segno matematico d’infinito. Tra i due cerchi contigui, assunti a significato dei due poli opposti di natura e artificio, viene inserito un terzo cerchio centrale, a rappresentare il grembo generativo di una nuova umanità, ideale superamento del conflitto distruttivo in cui natura e artificio si ritrovano nell’attuale società. Secondo Pistoletto, il Terzo Paradiso sarà la principale direttrice di un lavoro condotto intessendo una fitta rete di relazioni e collaborazioni con innumerevoli partner, singoli individui, associazioni, enti e istituzioni, attivi non solo in ambito artistico, ma nei più diversi ambiti della società, facendone una grande opera collettiva e partecipata. E il centro di questo lavoro è proprio a Biella, nella sede di Cittadellarte, il laboratorio artistico che il maestro ha fondato nel 1998 in una fabbrica tessile dismessa.

I luoghi del Terzo Paradiso
Da allora il Terzo Paradiso è stato protagonista in numerosi luoghi: nel 2012 a Milano in piazza Duomo, in occasione della presentazione del manifesto della sostenibilità della moda italiana, in collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana, nel 2014 a Ginevra, nella sede europea delle Nazioni Unite, e prima ancora nel 2010 ad Assisi dove il simbolo è stato tracciato in modo permanente piantando 160 ulivi nel bosco di San Francesco, in collaborazione con il Fai, Fondo Ambiente Italiano. Inoltre la prossima missione aerospaziale destinata alla Iss, la stazione spaziale internazionale avrà come simbolo proprio il Terzo Paradiso. Sarà a bordo anche l’astronauta italiano Paolo Nespoli. Oropa si aggiunge a questa lista con l’aiuto degli studenti.

Gli abiti diventano opera d'arte
Inizia in questi giorni la raccolta di capi d’abbigliamento e tessuti di colore rosa e bianco che serviranno per realizzare il simbolo e che, dal giorno dopo la tappa, diventeranno materiale di riciclo per laboratori e attività didattiche. I punti di raccolta sono dal lunedì al venerdì nelle sedi delle due scuole (via Gramsci 22 e via Addis Abeba 20, dalle 8 ale 13) e il sabato e la domenica a Cittadellarte - Fondazione Pistoletto (via Serralunga 27, dalle 11 alle 19).