23 luglio 2019
Aggiornato 17:30
Biella

Accampamento abusivo di romeni nel cuore della città

Cittadini dell'est europeo bivaccano in via Garibaldi. La paura dei residenti e l'interrogazione comunale del consigliere di Fratelli d'Italia, Andrea Delmastro: «Serve un'ordinanza per aiutare la polizia a garantire la sicurezza»

BIELLA - Cittadini dell'est Europa che stazionano in un parcheggio pubblico, giorno e notte. Si tratta presumibilmente romeni, che non si sa bene cosa facciano in città. A chiedere lumi all'amministrazione comunale e alle forze dei vigili urbani, il consigliere comunale e capogruppo di Fratelli d'Italia a Palazzo Oropa, Andrea Delmastro, su sollecitazione di alcuni residenti del centro.

I fatti
Secondo la ricostruzione dell'ex assessore comunale, da una settimana nel parcheggio pubblico retrostante la Biverbanca di via Garibaldi (ex convento San Francesco) staziona un nutrito gruppo di persone apparentemente dell'est europeo. Queste persone dormono in auto e utilizzano la zona come vero e proprio bivacco, tra consumazione di cibo e bisogni personali... I mezzi usati come base d'appoggio sono due: un'autovettura grigia con targa bulgara e un furgone di colore blu con targa romena. Allertati dai residenti i vigili urbani si sono presentati, nei giorni scorsi, hanno identificato le diverse persone per poi andarsene senza fare niente.

Interrogazione
Da qui l'interrogazione che Delmastro presenterà all'amministrazione comunale del sindaco Marco Cavicchioli. Queste le domande che saranno poste alla giunta: «Cosa intende fare l'amministrazione per allontanare immediatamente i predetti soggetti dal parcheggio pubblico venendo incontro alle richieste di sicurezza dei residenti? Perché non adottare un'ordinanza dove si precisi che è vietato accamparsi e stazionare nei parcheggi pubblici, anche dormendo sulle autovetture, al fine di dotare il corpo di polizia locale di strumenti per poter intervenire a fronte delle segnalazioni dei cittadini?»