19 novembre 2017
Aggiornato 20:30
Sport

Il Giro d'Italia a Biella diventa baby

Parallelamente all'evento principale, manifestazione riservata ai ciclisti di ogni età

BIELLA - Sarà un circuito simile a quello delle cosiddette kermesse che hanno fatto la storia del ciclismo, specie nell'Europa del Nord. Sulle strade del centro di Biella però invece dei professionisti correranno i più giovani: è questo il programma della Baby Rosa di lunedì 1 maggio, una delle manifestazioni inzerite nel calendario degli eventi collaterali all'arrivo del Giro d'Italia a Biella. In attesa della tappa Castellania-Oropa del 20 maggio e dopo la festa del Giro della Provincia, ancora l'Ucab, quasi centenaria società ciclistica della città, è in cabina di regia per questa gara che è alla sua prima edizione. L'obiettivo? Avvicinare il ciclismo alla gente e farlo attraverso le nuove generazioni. La Baby Rosa avrà partenza e arrivo in via Italia, angolo via Gustavo di Valdengo, e si disputerà su un tracciato tutto urbano che toccherà via XX Settembre, via Gramsci, via Losana, il lato Nord di piazza Vittorio Veneto per risalire verso una via Italia già colorata di rosa da "Rosetta, la pecora in bicicletta" che decora tutta la zona pedonale grazie all'iniziativa di Confesercenti..

Parla il presidente
«Sarà agonistica, riservata ai giovani ciclisti tesserati con la Federazione - sottolinea il presidente Ucab Filippo Borrione -. Ce ne aspettiamo tanti, in arrivo da tutto il Piemonte. E speriamo che siano di esempio per avvicinare anche le giovani leve al nostro sport». Una speranza condivisa dall'assessore allo sport Sergio Leone: «All'Ucab, che già molto fa per la diffusione della nostra disciplina, va il nostro grazie anche per aver accettato di spendersi in prima persona e con grande impegno per queste manifestazioni che arricchiscono il calendario in attesa del Giro d'Italia».

Al via...
La partenza sarà alle 14,30, la manifestazione si chiuderà intorno alle 17. Saranno ridotti i disagi per la viabilità, dato che per buona parte il tracciato occupa la zona a traffico limitato. «Transenneremo anche una parte di via Italia per facilitare il transito dei pedoni» aggiunge Borrione.