21 agosto 2017
Aggiornato 23:00
Pallacanestro Biella

Angelico, il sogno continua ma Verona fa paura

Successo nell'esordio dei play off promozione: 83 a 76 al Forum. Ma coach Carrera: «Eccellenze difesa, attacco scadente. Può essere un problema». E martedì gara-2 sempre in casa (ore 20,30)

Hall a canestro contro Verona: prova strepitosa (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)

BIELLA - Il sogno continua. L'Angelico piega infatti Verona nella prima gara di play off promozione con un meritato 83 a 76. Ma c'è poco da stare allegri. La Tezenis di coach Dalmonte è una squadra infinitamente attrezzata, costruita per andare fino in fondo alla stagione (cioè, obiettivo serie A). E per piegarla, oggi, non a caso, c'è voluto un Mike Hall formato Nba e 41 tiri da tre punti, molti dei quali nel primo tempo non facilmente ripetibili... Forse ha pensato a questo coach Michele Carrea, quando, in sala stampa, ha messo in evidenza luci e ombre della vittoria dei suoi ragazzi. Martedì va in scena gara-2, sempre in casa (ore 20,30).

Capitan De Vico (foto Tesoro)

Capitan De Vico (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)

I vantaggi vanno sfruttati
«Sono ovviamente soddisfatto dell'approccio alla gara della squadra, così come della carica mostrata durante il match - ha detto il tecnico del rossoblù -. La mia valutazione complessiva è di una prova difensiva eccellente. Ma in attacco siamo stati scadenti. Hall ha creato spazi che la squadra in 6/7 situazioni non ha saputo sfruttare. Cioè: tiri facili che dovevano produrre punti o falli subiti e quindi tiri libri. Così non è stato. Questo non può ripetersi. Questo in una serie di play off può diventare un problema se non si pone rimedio».

Hall? Ha risorse infinite
«Hall ha smesso di stupirmi da tempo - ha spiegato Carrea ai giornalisti -. Sono mesi che penso: adesso avrà un caso di rendimento? Invece che stagione continua a fare, partita dopo partita... Anche a Bologna per la Coppa Italia qualcuno aveva dubbi sulla sua tenuta. Vi ricordate come ha giocato? Credo che Mike abbia risorse mentali cui attinge quando sul piano fisico registra dei cali. Io e lui siamo sempre in contatto, durante le gare. So di averlo utilizzato molto, oggi. Ma questa partita era troppo importante».

Il punto di vista veronese
«Dobbiamo azzerare gara 1 e concentrarci su gara 2 - ha detto il tecnico di Verona, Luca Dalmonte, preso in giro dalla curva Barlera a fine gara con uno striscione -. Sappiamo cosa abbiamo sbagliato e cosa dobbiamo fare per rimediare. Avevamo il controllo dei rimbalzi, poi l'abbiamo perso. Così come la partita, che vale uno. La testa è già a martedì per la rivincita».

TABELLINO DELLA GARA
Angelico Biella
: Ferguson 15, Hall 31, Massone n.e., Venuto 11, Luca Pollone 2, De Vico 8, Udom 8, Matteo Pollone n.e., Wheatle 2, Rattalino, Tessitori 6, Pasqualini n.e.. All.: Carrea.

Tezenis Verona: Diliegro 4, Robinson 12, Amato 7, Portannese 14, Guglielmi n.e., Boscagin, Pini 5, Frazier 14, Rovatti, Brkic 11, Totè 9. All.: Dalmonte.

Strisce filanti in avvio di partita: il Forum è rossoblù (foto Tesoro)

Strisce filanti in avvio di partita: il Forum è rossoblù (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)