21 agosto 2017
Aggiornato 23:00
Cronaca del Biellese

Pensionato finisce nei guai per due pistole e due fucili

L'uomo si è trasferito da Pettinengo a Milano, ma non ha rispettato le norme sulla custodia di armi da fuoco

Le due antiche pistole sequestrate dai militari (© Carabinieri Biella)

BIELLA - Pensionato nei guai con la giustizia, per il mancato rispetto delle severe disposizioni in materia di armi. La legge infatti impone di comunicare alle autorità ogni spostamento di armi da fuoco da parte del proprietario, in caso di cambio di residenza o di domicilio.

Il protagonista
Ad essere denunciato è stato un uomo di 79 anni, che si era trasferito da Pettinengo a Milano nei mesi scorsi. Da un controllo dei militari della stazione di Bioglio, risultava che nel Biellese l'uomo avesse due pistole e due fucili (fin dal 1975). A Milano, però, i colleghi in divisa in un analogo sopralluogo hanno trovato solo le due pistole (sequestrate). Dei fucili l'uomo non ha saputo fornire nessuna spiegazione né aveva rinnovato il porto d'armi. Da qui il deferimento in stato di libertà alle autorità giudiziaria. L'uomo dovrà quindi rispondere dei reati di omessa custodia di armi, trasporto di armi senza autorizzazione e omessa ripetizione della denuncia a seguito della variazione del luogo di domicilio.