22 novembre 2017
Aggiornato 23:00
Pallacanestro Biella

L'Angelico stecca, Verona riapre la serie

Sconfitta ieri per i rossoblù nei play off promozione di Serie A2, in trasferta. Finisce 70 a 61. Ora appuntamento per gara-4, domenica (ore 18)

De Vico in palleggio (foto Corrado Micheletti) ieri sera (© Pallacanestro Biella)

BIELLA - L'Angelico esce sconfitta dall'agsm Forum di Verona e non riesce a chiudere i conti negli Ottavi di Finale Playoff. Dopo quattro periodi, affrontati dai rossoblù con basse percentuali al tiro (22/63 dal campo) e un Mike Hall a mezzo servizio a causa di un affaticamento muscolare, la Tenezis ha alzato le braccia al cielo sul punteggio di 70-61. Serie spostata a Gara 4. Le luci del PalaOlimpia restano accese: appuntamento domenica alle ore 18.

La cronaca
I padroni di casa scendono in campo con DiLiegro, Robinson, Portannese, Frazier e Totè; coach Carrea schiera invece il consueto starting five: Ferguson, Hall, Venuto, De Vico e Tessitori. Match subito equilibrato, con Biella avanti 4-0 (Tessitori) e Verona a rientrare con DiLiegro e Totè. De Vico infila due parabole dalla lunga, Hall non sbaglia dall'area e i rossoblù si tengono a contatto, 14-14. La Tenezis mette la testa avanti con Boscagin e Portannese e obbliga coach Carrea a spendere il primo time-out della serata. Alla ripresa i lanieri ritrovano la retina e si accodano a un solo possesso di svantaggio, 20-18. Tripla di Hall al 10': prima sirena sul 22-21. Verona prova a scappare con Amato, Biella si tiene lì con Ferguson ma le percentuali restano piuttosto basse da entrambe le parti e la sfida perde così spettacolarità. Nei 5' prima dell'intervallo, i lanieri scattano avanti con Venuto ma la Tezenis replica con un break di 8 punti (DiLiegro, Portannese e Brkic) e sale sul 37-29. De Vico dall'angolo argina l'avanzata dei gialloblu ma è ancora la Tezenis nel finale del periodo a trovare punti. Si va a riposo sul punteggio di 43-32.

Secondo tempo
Biella riparte con i canestri di Tessitori, Venuto, Ferguson e De Vico: -4, 45-41. DiLiegro, Robinson e Frazier riaccendono il PalaOlimpia, mentre dalla parte rossoblù pesano i troppi errori dalla lunga. Sul 53-41 (nuovo massimo vantaggio per i veneti) coach Carrea prenota la pausa. Nei minuti finali del quarto i piemontesi optano per aggredire il canestro in penetrazione e con Jazz Ferguson mandano a referto quattro punti fondamentali in chiave rimonta: 54-47 alla terza sirena. Stoppata di Hall su Brkic a inizio di quarta frazione. A 6'30» dal game over Ferguson infila la bomba del nuovo -5 biellese, venti secondi più tardi Tessitori la schiacciata del -3. 60-56, si gioca punto a punto. A un passo dai titoli di coda però la Tenezis sfrutta meglio i possessi a suo vantaggio e con DiLiegro e Robinson chiude la contesa avanti di nove lunghezze, 70-61. Serie riaperta, 2-1.

IL TABELLINO:

Tezenis Verona-Angelico Biella 70-61

Parziali: 22-21, 43-32, 54-47.

Tezenis Verona: DiLiegro 13, Robinson 16, Amato 2, Portannese 11, Guglielmi n.e., Boscagin 2, Pini 5, Frazier 9, Rovatti n.e., Brkic 8, Totè 4. All.: Dalmonte.

Angelico Biella: Ferguson 12, Hall 9, Massone n.e., Venuto 11, L. Pollone, De Vico 16, Udom 2, Wheatle 2, Rattalino, Tessitori 9, Pasqualini n.e.. All.: Carrea.

Arbitri: Masi, Dionisi, Maffei.