17 agosto 2017
Aggiornato 11:30
Pallacanestro Biella

Tutto da rifare per l'Angelico, si va a gara 5 con Verona

Rossoblù sconfitti 72 a 64 in Veneto. Ora lo spareggio mercoledì al Forum per superare gli Ottavi dei play off. I biglietti per assistere all'incontro saranno disponibili a partire da domani, lunedì 8 maggio.

Mike Hall oggi in azione contro la difesa di Verona (© Corrado Micheletti | Pallacanestro Biella)

BIELLA - Due a due. La Tezenis Verona impatta sulla serie degli Ottavi di Finale al termine di una sfida combattuta, con percentuali al tiro tutt'altro che esaltanti e per oltre venti minuti in perfetta parità. A deciderla, nell'ultimo quarto, l'energia degli scaligeri, che in pochi minuti dal +6 hanno costruito un break fino a toccare il massimo vantaggio di 14 punti. Un divario che Biella ha provato a limare con fatica negli ultimi giri di orologio spinta dal suo capitano Niccolò De Vico e da Mattia Udom, ma non è bastato. Nulla da fare, tutto da rifare. La battaglia ora torna a spostarsi sul parquet del Biella Forum: mercoledì sera (ore 20.30) nella casa dei rossoblù si gioca Gara 5. I biglietti per assistere all'incontro saranno disponibili a partire da domani, lunedì 8 maggio.

La cronaca
Alla palla due Verona scende in campo con Robinson, Portannese, Pini, Frazier e Totè, Biella con il quintetto tradizionale, Ferguson, Hall, Venuto, De Vico e Tessitori. I padroni di casa iniziano con il piglio giusto e timbrano il 7-2 con Frazier, Pini e Robinson. L'Angelico litiga con il ferro dalla lunga poi ricuce lo strappo dalle mani di Tessitori, Hall e Udom (8-8 a 2'04» dalla prima sirena). Il quarto va in archivio con la bomba del capitano: 10-13. Pressione alta, punteggio basso: nei primi tre minuti della seconda frazione realizzano solo Ferguson e Brkic per il 13-16 (time out di coach Carrea). Con Biella a +4 i falli prima premiano i gialloblu, che ritrovano retina e quasi contatto (16-17), poi i lanieri che si riportano a due possessi avanti con 4' a cronometro (16-20). Al rientro dalla seconda sospensione tecnica chiesta dalla panchina biellese, Ferguson centra in penetrazione ma la Tenezis sfrutta meglio i possessi e rimette la testa avanti con Portannese e Robinson. Nel minuto conclusivo prima dell'intervallo, Jazz sale a quota 11 personali portando a casa un 2+1 che sancisce il risultato del 20°, 23-25.

La ripresa
Superati i 15' di riposo Ferguson e Totè si sfidano dall'arco, Verona torna al comando con Portannese e Amato e i rossoblù controsorpassano con Tessitori dalla linea dei liberi. Nella fase centrale del quarto, poi, i veneti sfruttano molto bene due palle perse dai rossoblù e l'energia del Forum a proprio favore, attivano il turbo e griffano il +9, 41-32, vantaggio che mantengono fino agli sgoccioli del terzo periodo (47-38). Chiude il quarto De Vico dalla lunga per il -6 biellese, 47-41. Cinque punti personali per Luca Pollone e Andrea Amato a inizio di ultima frazione. Verona si tiene a +8, Biella lotta a rimbalzo, va a canestro con Hall ma fatica a contenere Robinson e Portannese. Verona scappa, Biella cala e in un amen lo spread nel tabellone dell'Agsm Forum sale a +14. L'Angelico incassa ma reagisce, lo fa timidamente, rosicchia dieci punti con De Vico e Udom, stampa il -5 ma non ha il tempo dalla sua per provare a completare la rimonta. Verona invece ha più fiato e porta il match mani sul timone fino al quarantesimo: 72-64. La squadra che dovrà affrontare Ravenna, vittoriosa nella serie contro la Virtus Roma sarà decisa mercoledì sera al Biella Forum, nell'ultima battaglia degli Ottavi di Finale.

IL TABELLINO

Tezenis Verona-Angelico Biella 72-64

Parziali: 10-13, 23-25, 47-41.

Tezenis Verona: DiLiegro n.e., Robinson 10, Amato 9, Portannese 27, Guglielmi n.e., Boscagin, Pini 3, Frazier 14, Rovatti n.e., Brkic 6, Totè 3. All.: Dalmonte.

Angelico Biella: Ferguson 16, Hall 7, Massone n.e., Venuto 1, L. Pollone 3, De Vico 18, Udom 13, Wheatle, Rattalino n.e., Tessitori 6, Pasqualini n.e.. All.: Carrea.

Arbitri: Masi, Dionisi, Maffei.