19 agosto 2017
Aggiornato 15:00
Cronaca

Mongrando, rissa dopo la partita: in due finiscono all'ospedale

Tifosi novaresi in campo dopo la gara di calcio del campionato di Promozione, nasce un parapiglia durante il quale due biellesi vengono alle mani. Poi lo scontro prosegue nel vicino polivalente a colpi di bottigliate. Sui fatti indagano i carabinieri

MONGRANDO - Nuovo episodio di violenza legato al mondo del calcio. Pesante il bilancio, con due persone ferite e costrette alle cure del caso al pronto soccorso di Ponderano. I fatti sono di ieri, legati alla partita del Campionato di Promozione. La formazione di casa ha perso contro gli ospiti del Fara Novarese. Alcuni tifosi ospiti, per festeggiare, si sono appesi alle reti che delimitano il campo, buttandola giù. Il fatto ha determinato l'ingresso in campo dei tifosi delle due squadre, che sono venuti a contatto.

Lo scontro
L'episodio più grave è avvenuto tra due biellesi, uno di Mongrando (24 anni) e uno di Biella (35 anni, noto alle forze dell'ordine). Il primo avrebbe cercato di far uscire dal campo i tifosi, ricevendo uno schiaffo. Il ragazzo avrebbe reagito colpendo a sua volta il rivale. La situazione è stata poi riportata alla calma, ma i due si sarebbero ritrovati poco dopo nel vicino salone polivalente, ricominciando a litigare anche pare con delle bottiglie di vetro. Ad avere la peggio il più giovane dei due. Sul posto sono quindi intervenuti i carabinieri che hanno identificato tutti i protagonisti della vicenda. Nelle prossime ore potrebbero essere formalizzare delle denuncie all'autorità giudiziaria per quanto avvenuto.