19 agosto 2017
Aggiornato 18:30
Moda

Luciano Barbera tra gli uomini più eleganti del mondo

I meglio vestiti 2017: il «sarto» biellese è 24° nella chart stilata Esquire, e 4° in quella di GQ Italia. Anche Zegna convince grazie al direttore artistico Alessandro Sartori e all’ex Stefano Pilati

BIELLA - «Lo stile è sapere chi sei, sapere che cosa vuoi dire, e infischiarsene del resto!» così diceva a suo tempo Orson Welles, una citazione riportata da Esquire magazine, una delle bibbie dell’eleganza maschile, in calce all’annuale classifica dei 40 uomini meglio vestiti al mondo. Tra attori, cantanti, imprenditori e star del fashion system, gli italiani non mancano, ed uno spazietto libero c’è anche per i Biellesi.

Luciano Barbera al 24° posto, inossidabile icona di stile
Tra gli inossidabili dello charme, un onorevolissimo 24° posto va a Luciano Barbera. Il «sarto» come lo definisce Esquire, continua a figurare tra gli uomini più eleganti del mondo, grazie alla sua capacità di combinare con uno stile personalissimo alcuni dei classici della moda maschile da lui stesso dettati. Non per niente, Barbera indica come segreto d’eleganza proprio la capacità di saper «usare» i propri abiti: «Non basta avere degli abiti bellissimi – dichiara – un sacco di gente possiede abiti bellissimi, in effetti alcuni ne hanno anche troppi. La cosa importante è cosa ci fai». Un consiglio di stile da mettere da parte, insieme alla malcelata indicazione di non farsi condizionare troppo dalla moda: «Io non indosso le vostre giacche troppo strette. Se sono troppo strette, vi faranno somigliare a un torero». E non tutti posso permetterselo. 

Riconoscimenti all’eleganza biellese anche da GQ
Se wordwide, come direbbero quelli di Esquire, il nostro Barbera è «solo» 24esimo, secondo GQ Italia merita la quarta posizione. Lo chic made in Biella vince tra attori, cantanti, presentatori e giovani designer. Posizione di tutto rispetto, sempre secondo GQ anche per il nuovo direttore artistico di Zegna, Alessandro Sartori. Il buon sangue biellese, anche qui non mente, e conferisce a Sartori un posto tra i trenta uomini meglio vestiti d’Italia. Milanese di nascita, ma biellese di formazione, Stefano Pilati cresciuto alla scuola di Cerruti ed ex direttore creativo di Zegna, che Esquire piazza alla posizione numero 31.

È italiano l’uomo meglio vestito del 2017
Al vertice dalla classifica dello stile, ancora un italiano, l’imprenditore della moda Alessandro Squarzi, in buona compagnia in una top-ten, dove figurano anche il calciatore Andrea Pirlo (5°) e lo stilista Brunello Cucinelli (9°). Tra altri gli italiani citati, anche, Giorgio Armani. Mentre se si guarda ancora per un attimo al fascino inossidabile nel tempo, non può mancare una menzione all’eleganza british del cantante Brian Ferry e dell’attore Terence Stamp.