28 giugno 2017
Aggiornato 05:30
Biella

Giro d'Italia, tutto quello che c'è da sapere

Orari, viabilità, sicurezza, accessi e tanto altro ancora. Le informazioni per assistere all'evento in rosa sabato, tra città e salita verso Oropa ed il suo santuario

Biella e Biellese in rosa, sabato (© Comune di Biella)

BIELLA - Gli orari del Giro d'Italia, che oggi passerà nel Biellese. L'ingresso del gruppo in provincia di Biella sarà a Villanova Biellese tra le 16,11 e le 16,25. L'arrivo a Biella sarà tra le 16,32 e le 16,48. Il più veloce taglierà il traguardo di Oropa tra le 17,02 e le 17,23.

Il percorso in città
Il gruppo entrerà a Biella da corso Europa, dopo aver percorso l'intera strada Trossi da Vercelli e aver attraversato Villanova Biellese, Massazza, Verrone, Sandigliano e Savagnasco, frazione di Gaglianico. Superata la prima rotonda di corso Europa-corso Lago Maggiore, il gruppo proseguirà dritto fino a piazza San Paolo, svolterà a sinistra in viale Roma, supererà piazza Adua e si immetterà in viale Macallé. La curva a destra verso via Galimberti è l'ultima deviazione: poi si proseguirà diritti lungo via Fecia, via Pietro Micca, piazza Martiri, via Cavour, via Ramella Germanin e dal Bottalino si salirà verso il santuario di Oropa dalla strada vecchia attraversando Cossila San Grato.

Gli orari della chiusura delle strade
La strada dal bivio del Bottalino verso il Santuario di Oropa sarà chiusa dalle 9 del mattino a tutti i veicoli, esclusi i mezzi autorizzati e di servizio e i residenti. Dalle 14 anche i residenti dovranno restare fermi, fatte salve le emergenze. Le altre strade interessate dal tracciato verranno messe a disposizione della corsa dalle 14. Alcune strade a doppia carreggiata, come viale Roma e corso Europa, saranno sempre transitabili in direzione Sud (quindi da piazza Adua verso piazza San Paolo e da piazza San Paolo verso l'imbocco della Trossi). Le due strade provinciali del Tracciolino e della galleria di Rosazza saranno a senso unico in uscita da Oropa dalle 9 del mattino di sabato, con possibilità di transito verso il Santuario per biciclette e pedoni. Gli accessi saranno bloccati e presidiati dalla Bossola sul versante della valle Elvo e dal santuario di San Giovanni d'Andorno sul versante della valle Cervo. La strada provinciale cosiddetta «delle Ramazze» tra Pollone e Favaro sarà a sua volta chiusa dalle 9 del mattino in entrambi i sensi di marcia.

I «varchi»
Ne sono stati predisposti cinque, per consentire l'attraversamento del percorso da un lato all'altro a strade chiuse, cioé dalle 14 in poi, e solo in caso di necessità. Saranno presidiati dalle forze dell'ordine e si troveranno al semaforo di Verrone lungo la Trossi, alla rotonda tra Sandigliano e Candelo, alla rotonda corso Europa-corso Lago Maggiore all'ingresso della città, al semaforo di via Galimberti con via Tripoli, alla rotonda di via La Marmora con via Pietro Micca. Non sarà possibile attraversare il percorso in auto o in moto in altri punti della città. L'unico varco Ovest-Est sempre aperto è il sottopassaggio del centro commerciale Gli Orsi, che consente di attraversare il tracciato dal lato di via Cottolengo a quello di via per Candelo usando l'accesso al centro commerciale posto in corso Europa.

E se salgo in bici?
La strada per Oropa sarà chiusa dalle 9 anche alle biciclette, ma le pattuglie possono consentire l'accesso ai cicloamatori valutando caso per caso. Il consiglio è di salire da soli o in piccoli gruppi (tre-quattro ciclisti).

Gli orari dei divieti di sosta
Lungo il percorso della tappa in via Santuario di Oropa da Biella piano fino alla vetta la sosta sarà tassativamente vietata dalle 19 di venerdì 19 maggio. Le pattuglie di Polizia municipale e della Polizia di Stato faranno servizio lungo la salita per tutta la notte, con l'appoggio del carro attrezzi per la rimozione forzata. Attorno al Santuario di Oropa, dal Prato delle Oche al parcheggio Busancano, la sosta è vietata dalle 8 di venerdì 19 maggio. Lungo le strade interessate dal percorso in città la sosta non sarà consentita dalle 6 di sabato 20. I cartelli sono già stati posizionati sulle vie interessate. In piazza Martiri della Libertà e in piazza Colonnetti, dove si attesterà l'Open Village del Giro d'Italia e i mezzi al suo seguito, la sosta sarà vietata fin dalle 13 di venerdì 19 maggio.

Gli orari dei bus speciali
Tre delle quattro corse della linea 360 dei bus Atap nella mattina di sabato 20 maggio partiranno dal parcheggio del centro commerciale Gli Orsi. Se si eccettua la corsa delle 7,10 (partenza dalla stazione San Paolo), quelle delle 9,05, delle 10,35 e delle 13,05 partiranno dal centro commerciale alla periferia di Biella, per consentire ai tifosi di ciclismo di lasciare l'auto nell'ampio parcheggio gratuito. Il biglietto di andata e ritorno Gli Orsi-Oropa costerà 4 euro e sarà acquistabile alla partenza. Al ritorno i due bus delle 17,43 e delle 19,08 faranno a loro volta capolinea agli Orsi.

Il controllo del percorso.
Polizia, Polizia stradale, Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia penitenziaria saranno impegnati in forze per garantire la sicurezza prima, durante e dopo il passaggio della corsa. A loro si aggiungeranno gli agenti della Polizia municipale non solo di Biella ma di tutti i Comuni attraversati dalla tappa e il piccolo esercito dei volontari – ben 158 tra Villanova e Oropa – della Protezione Civile, a cui spetterà il controllo di punti sensibili, dalla piazzola di atterraggio dell'elisoccorso al Santuario alla maggior parte degli incroci delle strade periferiche con il percorso del Giro d'Italia, con il coordinamento della Protezione Civile della città di Biella. La sala operativa, aperta fin dal mattino con il coordinamento del vicequestore vicario Marco Giovannetti, sarà pronta a spostare uomini e mezzi in caso di necessità. La salita di Oropa sarà tenuta sotto controllo da una pattuglia delle forze dell’ordine ogni chilometro e negli ultimi mille metri il presidio degli agenti sarà rinforzato.